Tennis, ATP Finals 2016: Andy Murray sconfigge Djokovic in finale! Il britannico resta in cima alla classifica mondiale

tennis-andy-murray-shanghai-fb-murray.jpg

Un vero e proprio passaggio di consegne. Questa è stata la finale delle ATP Finals di Londra, che hanno incoronato Andy Murray di fronte al serbo Novak Djokovic, con il 29enne i Glasgow che si è portato a casa il titolo con il punteggio di 6-4, 6-4.

Primo set – in avvio di gara Murray si dimostra abbastanza nervoso, commettendo due doppi falli nel game d’apertura, riuscendo tuttavia a tenere il turno in battuta. Il britannico a questo punto sale d’intensità, e sfiora per ben due volte il break nel sesto gioco, con Nole che non molla il servizio solamente dopo la quinta serie di vantaggi. Per Muzzard è però solo questione di tempo, con il primo break del match arriva nel corso dell’ottavo parziale, prima della chiusura definitiva della frazione per 6-4.

Secondo set – nella ripresa è ancora il numero 1 del ranking ad iniziare con il piede giusto, strappando il primo turno in battuta del parziale, allungando poi sul 2-0. La svolta decisiva arriva però nel quinto game, con Murray che conquista a 15 il break del 4-1, ponendo una seria ipoteca sulla gara. Sembra finita. ma Djokovic compie una nuova reazione d’orgoglio e accorcia fino al 4-3, con il britannico che poi tiene il turno in battuta del 5-3. Nole recupera un game, ma è costretto a cedere l’intera posta in palio, ancora per 6-4.

Dalle statistiche emerge una superiorità netta dello scozzese nei punti realizzati dalla prima di servizio, ben l’84%, contro il 59% dell’avversario, con il quale vince anche il conteggio degli ace 3-1.

Bottino pieno dunque per Andy Murray, che oltre a confermarsi in vetta alla classifica mondiale conquista per la prima volta il Masters di fine anno, che gli vale anche un cospicuo assegno da oltre due milioni di dollari.

Foto: pagina Facebook Andy Murray

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top