Speed Skating, Coppa del Mondo Harbin 2016: dominio olandese, Francesca Lollobrigida da urlo e Nicola Tumolero convincente

francesca-lollobrigida.jpg

Prima giornata di gare sull’anello di ghiaccio di Harbin (Cina) per l’esordio stagionale della Coppa del Mondo 2016-2017 di speed skating e un’Italia tra luci ed ombre.

Nei 3000 metri femminili (Divisione B), grande prestazione di Francesca Lollobrigida che, pur avendo focalizzato la sua preparazione sulla mass start, ha ottenuto un ottimo secondo tempo in 4’11″74 alle spalle dell’intramontabile tedesca Claudia Pechstein (4’10″99), stampando l’ottava prestazione assoluta, tenendo conto anche dei crono della categoria A. Un riscontro che fa ben sperare in vista della gara in linea, programmata domenica 13 novembre, nella quale Francesca può puntare al successo e far sognare. Vittoria in questa distanza (Divisione A) per la campionessa ceca Martina Sablikova impostasi in 4’08″26 davanti all’orange Marije Joling (4’09″40) ed alla canadese Ivanie Blondin (4’09″78).

Le note poco liete vengono dai 5000 metri maschili (Divisione A) dove Andrea Giovannini non è riuscito a centrare la top 10, ottenendo l’undicesimo crono in 6’32″60 nella gara vinta dal dominatore delle specialità Sven Kramer in 6’21″60, a precedere altri due portacolori dell’Olanda, Jorrit Bergsma, distante +0″78, e Erik Jan Kooiman a +4″83 dal leader. Un Giovannini non così a proprio agio sul ghiaccio cinese ed apparso in calando nell’ultima parte della sua prova dopo aver avuto un approccio aggressivo: fino ai 3000m sul passo dei 30″ ogni giro (da podio) e poi a salire sui 32″ nel secondo stint. Nella Divisione B della medesima specialità,  però il morale tricolore sale grazie a Nicola Tumolero e Davide Ghiotto. Tumolero si è infatti classificato al secondo posto in 6’32″12 (facendo meglio anche di Giovannini nel confronto diretto tra i due), dietro allo svedese Nils van der Poel (6’28″32) e precedendo l’altro azzurro Ghiotto (6’34″62). Nei primi 10 in graduatoria anche Michele Malfatti, autore della settima prestazione odierna (6’36″12). Una profondità di squadra notevole, seconda solo a quella dei maestri tulipani (ben cinque atleti nei primi 7 posti dei 5 km della Divisione A).

Infine nei 500 metri femminili non esaltanti i tempi di Yvonne Daldossi (40″60) e Francesca Bettrone (40″59), in quattordicesima e tredicesima piazza, nella classifica capeggiata dalla nipponica Arisa Go (38″80). Successo assoluto, in questa specialità, sempre di marca giapponese grazie alla doppietta siglata da Nao Kodaira (38″00)-Maki Tsuji (38″17) davanti alla cinese Jing Yu (38″18).

RISULTATI COMPLETI

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo FB Francesca Lollobrigida

Lascia un commento

Top