Speed Skating: Andrea Giovannini e Michele Malfatti pronti a crescere nelle gare individuali

andrea-giovannini-pagina-facebook.jpg

Amici dello speed skating la grande attesa sta per finire. La Coppa del Mondo 2016-2017 è ormai alle porte e sul ghiaccio di Harbin (Cina) i pattini veloci sono pronti a sfidarsi alla conquista del massimo possibile.

E’ con spirito battagliero che la Nazionale del ct Maurizio Marchetto, si presenta ai nastri di partenza di questa nuova stagione. Il processo di crescita iniziato l’anno scorso, avrà in quello corrente un ruolo decisivo in vista dei Giochi Olimpici di Pyeongchang 2018.

Italia ricca di tanti giovani rampanti, desiderosi di raggiungere traguardi sempre più prestigiosi. Tra questi Andrea Giovannini, reduce da un’annata (2015/2016) da incorniciare. Quinto negli Europei Allround di Minsk (Bielorussia) e sesto nei Mondiali, sempre Allround, a Berlino sono risultati assai prestigiosi per il 23enne di Baselga di Pinè che, sopratutto sulle distanze dei 5000 e 10000 metri, sta maturando. L’anno scorso, infatti, a Salt Lake City, Andrea ha stabilito il nuovo record italiano dei 10 km in 13’07″20 strappando questo primato nientepopodimeno che ad Enrico Fabris, campione olimpico di Torino nei 1500m. Un riscontro cronometrico importantissimo, emblematico dei grandi progressi fatti da Giovannini e suggellati dai piazzamenti nelle rassegne internazionali citate. Ad Harbin, dunque, ci si attendono ulteriori passi in avanti da parte di un atleta avente come sogno nel cassetto la conquista di una medaglia olimpica.

Nel club de “La Giovine Italia” troviamo anche Michele Malfatti, esploso l’anno scorso nel weekend di Inzell (Germania) ottenendo un eccellente settimo posto nella Divisione B dei 5000 metri ed entrato di diritto anche nel team pursuit, insieme all’altro giovane skater Nicola Tumolero. Un prospetto via via sempre più convincente su cui Marchetto punta molto, essendo un classe ’94, per conquistare grandi risultati nelle gare di resistenza come anche nella prova a squadre menzionata, con quel quarto posto dei campionati iridati a Kolomna (1 centesimo dal terzo posto del Canada) che grida ancora vendetta.

Ci sono, quindi, tutti gli ingredienti per gustarci una stagione succulenta e già dal primo round cinese avremo un quadro più preciso della situazione.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Foto da profilo FB Andrea Giovannini

Lascia un commento

Top