Short Track, Coppa del Mondo: niente podio per Arianna Fontana. Belle conferme per Tommaso Dotti e Cynthia Mascitto

Tommaso-Dotti-short-track-Prifilo-FB-Dotti-aut-Rita-Lissoni.jpg

Alla fine non è arrivato il podio, ma l’Italia ha comunque ottenuto dei buoni risultati anche nell’ultima giornata della prova di Coppa del Mondo in corso di svolgimento a Salt Lake City. Le speranze di medaglia erano rivolte soprattutto su Arianna Fontana e sulla gara dei 500m femminili, ma la valtellinese è giunta quarta in semifinale, qualificandosi per la finale B, dove poi si è classifica terza (settimo posto complessivo). La gara è stata poi vinta dalla canadese Marianna St-Gelais davanti alla coreana Minjeong Choi e alla cinese Fan Kexin.

Ottimi riscontri arrivano anche dalla distanza più lunga, i 1500m, sia al femminile che al maschile. A Salt Lake City si è gareggiato per due volte nei 1500m. Arriva una splendida conferma per Tommaso Dotti, che, dopo aver centrato la finale B nella prima serie, replica il medesimo risultato anche nella seconda : l’azzurro arriverà undicesimo complessivamente, ma in semifinale con il terzo posto ha sfiorato una finale A che ormai è sempre più vicina.
In questa seconda serie dei 1500m sul gradino più alto del podio ci è salito l’olandese Sjinkie Knegt, che ha preceduto il coreano Lee Jung-Su e il russo Semen Elistratov.

Al femminile nella stessa gara è dominio coreano. Tripletta per la Corea del Sud con Shim Suk Hee che precede le connazionali Kim Jiyoo e Noh Do Hee. Sorride anche l’Italia comunque per il bel risultato ottenuto da Cyntha Mascitto, alla seconda gara di Coppa del Mondo con la maglia azzurra : l’italo-canadese si è qualificata per la Finale B, chiudendo poi al sesto posto (dodicesimo complessivo).

L’ultima gara individuale della giornata da analizzare sono i 500m maschili, dove gli azzurri (Andrea Cassinelli, Mark Chong e Mattia Antonioli) non sono riusciti a superare i ripescaggi. Il successo è andato al kazako Abzal Azhgaliyev che ha vinto davanti al cinese Han Tianyu e al canadese Charles Hamelin.

Corea del Sud regina delle gare femminili e che ha vinto anche la staffetta. Olanda seconda e Canada terzo; mentre l’Italia (Arianna Fontana, Arianna Valcepina, Lucia Peretti, Cecilia Maffei) vince la Finale B e chiude al quinto posto nella classifica generale.
Al maschile medaglia d’oro per la Cina, mentre argento e bronzo vanno sul collo di olandesi e kazaki. L’Italia era stata eliminata in batteria.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top