Short Track, Coppa del Mondo – Calgary: poche luci per l’Italia orfana di Arianna Fontana. Azzurre seconde nella finale B della staffetta

Arianna-Fontana-Short-Track-Pagina-FB-Fontana.jpg

E’ un’Italia con poche luci e molte ombre quella dell’ultima giornata di gare nella prima tappa di Coppa del Mondo a Calgary (Canada). Orfana di Arianna Fontana, infortunatasi ieri alla caviglia sinistra nel corso della finale dei 500 metri, la nostra squadra non ha espresso grandi riscontri sul ghiaccio canadase in questo day 3.

Nei quarti di finale della seconda serie dei 500 metri fuori ai quarti di finale sia Arianna Valcepina che Lucia Peretti. La Valcepina, presente nella seconda batteria, è giunta terza non riuscendo mai ad essere in lizza per la qualificazione al turno successivo, riservato alle prime due classificate. Un approccio completamente diverso, ma scarsamente produttivo, per la Peretti, partita fortissimo nelle prime tornate per poi crollare nell’ultimo giro e giungere in ultima posizione. Finale che poi ha premiato la britannica Elise Christie (42.565), giunta davanti alla padrona di casa Jamie Macdonald (42.954) ed all’olandese Yara Van Kerkhoff (43.000).  Sul versante maschile, con nessuno azzurro al via, la vittoria è andata all’ungherese Liu Shaoang (40.342) battendo allo sprint il russo Semen Elistratov (40.464) ed il più distanziato olandese Sjinkie Knegt (47.021).

Eliminata nei quarti anche la talentuosa italo-canadese Cynthia Mascitto, classe ’92, nei 1000 metri, giunta terza nell’ultima batteria ed autrice, probabilmente, di una partenza fin troppo cauta. Doppietta coreana in questa specialità con il trionfo di Minjeong Choi (1:30.882) a precedere la compagna di squadra Suk Hee Shim (1:31.281), impostasi in uno arrivo serratissimo davanti all’orange Suzanne Schulting (1:31.294) ed alla canadese Kim Boutin (1:31.297). Altra eliminazione per gli azzurri Tommaso Dotti ed Andrea Cassinelli, nei 1000m, giunti terzi e quarti nella stessa batteria e non qualificati per le semifinali. Podio, su questa distanza, monopolizzato dalla nazionale di casa col successo di Charle Cournoyer ed il secondo posto di Samuel Girard mentre sul terzo gradino il vincitore dei 500m Liu.

Nelle gare a squadre, tra le donne, vittoria della Corea del Sud col nuovo primato del mondo in 4:05.350 dominando la scena e battendo l’Olanda (4:06.237) e l’Ungheria (4:09.795). L’Italia, qualificatasi in Finale B priva dell’infortunata Fontana e con il quartetto composto da Valcepina, Mascitto, Maffei e Peretti, ha ottenuto un ottimo secondo posto giocandosi la vittoria in volata con gli Usa, trionfanti per appena tre centesimi.  Sul versante maschile, il successo è andato al quartetto ungherese che ha avuto la meglio sugli orange ed i coreani.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da pagina FB Arianna Fontana

Lascia un commento

Top