Sci alpino, Coppa del Mondo 2016/2017: l’ascesa di Marta Bassino, a Killington tra le migliori sette

Marta-Bassino-Trovati-pentaphoto.jpg

Ventenne cuneese, Marta Bassino rappresenta uno dei pochi nomi nuovi dello sci alpino italiano, che in diverse discipline stenta a trovare un ricambio generazionale. I suoi primi risultati di rilievo arrivarono in effetti già nel 2014, quando vinse lo slalom gigante di Sestriere in Coppa Europa, prima di laurearsi campionessa mondiale junior della specialità a Jasná, in Slovacchia. Queste prestazioni la proiettarono immediatamente in Coppa del Mondo, e già a Sölden, nell’ottobre 2014, Marta entrò per la prima volta in zona punti con un ventunesimo posto.

Da allora, la sua ascesa nel Circo Bianco non si è mai arrestata, con una serie di piazzamenti tra le migliori dieci che le hanno permesso di scalare le gerarchie nelle liste di partenza. Entrata tra le migliori quindici al mondo, Bassino si presentava con grande fiducia al via della nuova stagione, ma probabilmente neanche lei si sarebbe mai aspettata di esordire con un podio, classificandosi terza a Sölden alle spalle di due fuoriclasse come la svizzera Lara Gut e la statunitense Mikaela Shiffrin.

La giovane azzurra sarà ora chiamata a confermarsi anche sulle nevi di Killington, stazione sciistica del Vermont che accoglierà la Coppa del Mondo per la prima volta, e per la piemontese ci sarà una piacevole novità: sabato, infatti, partirà nel primo sottogruppo quello riservato alle migliori sette al mondo. Sebbene si trovi attualmente in nona posizione nella World Cup Starting List (WCSL), la classifica che determina gli ordini di partenza, Marta potrà beneficiare dei forfait di alcune delle atlete che la precedono (la tedesca Viktoria Rebensburg e le due austriache Anna Veith-Fenninger ed Eva-Maria Brem) per partire tra le top seven.

Con il podio di Sölden e la possibilità di partire tra le migliori sette, Marta Bassino assume dunque un nuovo ruolo all’interno della squadra italiana di slalom gigante: non più quello di giovane promessa emergente, bensì quello di leader insieme a Federica Brignone.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Trovati – Pentaphoto

Lascia un commento

Top