Scherma, Coppa del Mondo: Italia terza nel fioretto maschile a Tokyo. Soltanto seste le spadiste a Suzhou

fioretto-maschile-CDM-2016-bizzi-per-Federcherma-e1479038968744.jpg

Terzo gradino del podio per il quartetto italiano formato da Alessio Foconi, Lorenzo Nista, Daniele Garozzo e Gorgio Avola nella prova a squadre della seconda tappa della Coppa del Mondo di fioretto maschile in corso di svolgimento a Tokyo. Gli azzurri confermano dunque il medesimo piazzamento centrato qualche settimana fa a Il Cairo, dando seguito alle grandi performance individuali realizzate rispettivamente da Giorgio Avola e Alessandro Paroli. Dopo il facile successo sulla modesta Corea (45-16), la semifinale contro gli Stati Uniti si è rivelata ancora una volta indigesta per i nostri portacolori, con il team a stelle e strisce impostosi per 45-29 grazie alla sapiente leadership di Chamley Watson, il quale ha eliminato una serie incredibile di azzurri nel corso del weekend giapponese. Gli americani hanno poi dovuto cedere il passo in finale alla corazzata Russia, che si candida come una delle principali favorite anche nel prossimo appuntamento di Torino.

A Suzhou (Cina) soltanto sesta l’Italia della spada femminile, autrice nel complesso di un fine settimana piuttosto deludente. Le azzurre continuano dunque la striscia negativa senza podio (ultimo alloro un anno e mezzo fa) pur migliorando il nono posto di Tallinn nella prima tappa di Coppa del Mondo. Il quartetto composto da Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Giulia Rizzi e Alberta Santuccio si è dovuto arrendere nei quarti ad una brillante Estonia, vittoriosa per una sola stoccata sul 22-21. In precedenza le ragazze italiane avevano sconfitto l’Ungheria con lo score di 45-42. Dopo la disfatta con l’Estonia, Fiamingo e compagnia hanno battuto nel tabellone dei piazzamenti la Francia 45-32, perdendo poi con la Polonia per 45-41.

simone.brugnoli@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top