Scherma, Coppa del Mondo: a Suzhou le spadiste azzurre cercano il riscatto

scherma-rossella-fiamingo-rio-2016-bizzi-federscherma.jpg

Voglia di riscatto per le spadiste italiane nella seconda tappa della Coppa del Mondo. Dopo un esordio poco convincente in quel di Talinn, la squadra azzurra vuole riprendersi in Cina a Suzhou. Saranno, però, solo quattro le atlete in pedana per questa trasferta cinese: Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Giulia Rizzi ed Alberta Santuccio. 

Solamente l’ultima di questo quartetto è obbligata a passare dalle qualificazioni, mentre le altre sono già tutte qualificate per il tabellone principale (gli assalti cominceranno alle 2.00 italiane). Domenica, invece, si terrà la prova a squadre con lo stesso orario d’inizio del sabato.

A Talinn a brillare era stata solo Giulia Rizzi, unica delle azzurre ad entrare tra le migliori otto. La friulana era stata sconfitta Violeta Kolobova, giunta poi seconda nella doppietta russa della tappa d’esordio. Eliminate addirittura nei sedicesimi sia Rossella Fiamingo che Mara Navarria, che a Suzhou cercheranno ovviamente un riscatto dopo una prestazione al di sotto delle loro aspettative.

Anche la squadra deve cominciare a dare dei segnali. La mancata qualificazione alle Olimpiadi ha lasciato ancora scorie negative in tutto il gruppo, come dimostra il nono posto conquistato a Talinn. Il quartetto è cambiato, con l’ingresso di Rizzi e Santuccio (anche se già prima erano state spesso inserite) e quindi si cerca di ripartire con una nuova squadra e con la speranza di tornare ai piazzamenti sul podio che solamente un anno fa erano un’abitudine.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Augusto Bizzi per Federscherma

Lascia un commento

Top