Rugby, Test Match 2016: Irlanda-Nuova Zelanda 2, la vendetta! Difficili trasferte per Figi e Argentina

Irlanda-rugby-2016-Profilo-Twitter-Irishrugby-e1478420947151.jpg

Terzo fine settimana di Test Match di rugby in giro per il mondo: dall’Irlanda alla Georgia passando per l’Italia, anche questo sabato scenderanno in campo le migliori formazioni del panorama internazionale. Ricordando che gli azzurri guidati da Conor O’Shea saranno impegnati alle ore 15:00 contro il Sudafrica allo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze, andiamo a vedere quali sono le altre partite che si svolgeranno questo sabato.

La lunga giornata di sabato inizierà alle 12:00 italiane con l’incontro tra Georgia e Samoa. Entrambe sono reduci da una sconfitta, seppur maturate diversamente e contro avversari differenti. I georgiani vengono dal match perso a Tbilisi contro il Giappone per 28-22; i samoani invece sette giorni fa sono stati sonoramente battuti dalla Francia 52-8, complice soprattutto la splendida prestazione del transalpino Virimi Vakatawa, autore di tre mete. L’ingrediente che non mancherà nel match tra le due compagini sarà probabilmente un po’ di fisicità.

Trenta minuti dopo il kick-off di Italia-Sudafrica, alle 15:30 prenderanno il via ben due gare: Inghilterra contro Figi e Galles contro Giappone. Entrambe le sfide promettono grande spettacolo, in particolar modo la prima (sarà arbitrata dall’italiano Marius Mitrea). Gli uomini di Eddie Jones sono reduci dalla convincente performance di Londra contro gli Springboks e, cavalcando l’onda dell’entusiasmo, per gli inglesi potrebbe arrivare l’undicesima vittoria consecutiva, contro delle Figi che una settimana fa si sono arrese 40-7 contro i Barbarians.

Anche la sfida di Cardiff saprà regalare al pubblico grandi momenti di rugby. Tutt’e due le formazioni, infatti, la settimana scorsa hanno vinto: il Galles contro l’Argentina (24-20), il Giappone contro la Georgia (28-22). I Dragoni affronteranno pertanto un avversario più modesto rispetto a quello di sette giorni fa ma, questa, è una Nazionale nipponica in crescita esponenziale, come dimostrano anche i moltissimi esordienti (uncapped) convocati per questi Test Match.

Partita potenzialmente bellissima quella delle 18:00 che vedrà opposte le squadre di Scozia e Argentina. In un match tutto da vivere, i padroni di casa scozzesi dovranno riscattare la beffarda sconfitta maturata una settimana fa contro l’Australia (23-22), nel remake del quarto di finale del Mondiale 2015. Dall’altra parte, un’altra formazione assetata di “vendetta” come i Pumas, provenienti dalla débacle di Cardiff contro i gallesi.

Mezz’ora dopo il via di Scozia-Argentina, avrà il suo fischio d’inizio anche il big match di giornata: a Dublino, Irlanda-Nuova Zelanda. Sarà l’incontro più atteso da tutto il mondo della palla ovale con gli All Blacks che avranno l’unico obiettivo di riscattare la sconfitta maturata due settimane fa a Chicago, quando l’Irlanda riuscì nella storica impresa di battere i neozelandesi (40-29 fu il risultato finale). Due grandi squadre daranno vita ad un grande match!

Saranno le Nazionali di Francia e Australia a chiudere il folto programma di questo sabato. La partita vedrà il suo kick-off alle ore 21:00, con diretta tv su Eurosport. I Bleus, dopo la vittoria netta contro Samoa, dovranno essere abili a condurre un incontro di un certo livello al cospetto di un Australia che, nonostante le due vittorie delle settimane precedenti, potrebbe essere messa in difficoltà da alcune tattiche di gioco che i transalpini potrebbero attuare (la fisicità, una su tutte).

giuseppe.bernardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Irish Rugby

Tag

Lascia un commento

Top