Rugby, Test Match 2016: Inghilterra-Argentina da brividi, Springboks all’ultima chiamata. All Blacks sperimentali per la Francia

rugby-inghilterra-twitter-england-rugby.jpg

Non solo Italia-Tonga nel weekend di Test Match, ma gli appassionati potranno godere di una vastissima gamma di match che promettono spettacolo ed emozioni al cardiopalma. Gli incontri si disputeranno tutti sabato 26 novembre, distribuiti secondo una programmazione che assicura una giornata tutta all’insegna di questa bellissima disciplina.

Scozia-Georgia: cinque cambi nel XV della Scozia che sabato prossimo a Kilmarnock (kick off 2.30pm locali, le 15:30 in Italia) ospiterà la Georgia cercando di chiudere il suo autunno con la seconda vittoria consecutiva. Dopo il sofferto successo sull’Argentina, arrivato al minuto 83 grazie ad un piazzato di capitan Laidlaw, Vern Cotter inserisce Mark Bennett al centro, al posto di Huw Jones che non ha recuperato dall’infortunio al piede rimediato nell’azione che ha portato alla meta di Sean Maitland (e che starà lontano dai campi almeno due mesi). I georgiani sono comunque un’ottima squadra pur partendo sfavoriti sulla carta, tanto che la prestazione offerta la settimana scorsa contro Samoa non rende impossibile una sorpresa.

Irlanda-Australia: la splendida cornice dell’Aviva Stadium sabato alle ore 18.30 (italiane) è pronto ad ospitare la sfida tra Irlanda e Australia. Sia Joe Schmidt sia Michael Cheika hanno comunicato le formazioni delle due squadre per la contesa di Dublino, a cui i padroni di casa arrivano dopo la sconfitta con gli All Blacks, mentre gli ospiti a seguito dell’affermazione a Parigi contro la Francia.
Nei Verdi arriva a toccare quota 100 caps capitan Rory Best, mentre i quattro cambi riguardano Garry Ringrose, Paddy Jackson, Keith Earls, fra i trequarti, e Iain Henderson in seconda linea.
Per i vice-campioni del mondo invece ben cinque avvicendamenti nel XV titolare: rientrano nel line-up iniziale infatti Israel Folau, Sekope Kepu, Dane Haylett-Petty, Reece Hodge and Rory Arnold.

Galles-Sudafrica: in seguito al ko di Firenze contro gli Azzurri, saranno degli Springboks completamente rivoluzionati quelli che scenderanno in campo a Cardiff sabato prossimo alle ore 18.30 (italiane) contro il Galles, nell’ultimo Test Match delle due squadre. Allister Coetzee infatti ha deciso che Rohan Janse van Rensburg, Jamba Ulengo e Uzair Cassiem faranno il loro debutto assoluto con la maglia del Sudafrica, mentre Faf de Klerk e Elton Jantjies saranno i titolari in mediana; fra gli avanti spazio a Lourens Adriaanse che rileverà Vincent Koch. Gli Springboks proveranno ad evitare l’ennesimo record negativo di quest’annata: non hanno infatti mai perso otto partite in una sola stagione. Nelle fila dei britannici c’è Dan Lydiate che prende il posto di Sam Warburton infortunatosi in allenamento, mentre tornano in mediana Davies e Biggar. Halfpenny va ad estremo e Scott Williams torna primo centro al posto di Roberts.

Inghilterra-Argentina: dopo le vittorie contro Sudafrica e Fiji, l’Inghilterra è nuovamente pronta a scendere in campo sabato prossimo –  in quel di Twickenham –  per il suo terzo test match di novembre, che vedrà i britannici opporsi all’Argentina dalle ore 15.30 italiane. Per la squadra di Eddie Jones quattro cambi di formazione rispetto alla netta affermazione contro le Fiji di settimana scorsa: su tutti il rientro di George Kruis in seconda linea. Modificato anche il triangolo allargato: c’è infatti Mike Brown da estremo, mentre Jonny May sarà l’ala destra e Elliot Daly quella sinistra. L’Argentina invece –  che deve riscattare il doppio ko di misura contro Galles e Scozia – modifica leggermente il suo XV grazie a tre cambi. Leonardo Senatore giocherà a numero 8, con Tomás Cubelli ed “Il Mago” Hernández a gestire la regia, vista l’indisponibilità di Sanchez. Santiago González Iglesias infine sarà il primo centro.

Francia-Nuova Zelanda: cambia molto Steve Hansen, tra scelte obbligate e tattiche. Con Ben Smith infortunato ecco che Israel Dagg torna a 15 e Waisake Naholo trova posto in campo. Torna dall’infortunio Ryan Crotty, Anton Lienert-Brown si sposta a centro, mentre in mediana chance per TJ Perenara. In mischia, invece, spazio a Jerome Kaino e Matt Todd, scelto per sostituire l’infortunato Sam Cane. Tre cambi per i Bleus, che hanno ancora nella memoria la tremenda lezione subita dagli All Blacks nei quarti di finale del Mondiale 2015. In mediana arriva Camille Lopez, che sostituisce Jean-Marc Doussain, mentre a estremo non c’è Scott Spedding, sostituito da Brice Dulin, alla prima da titolare dall’ultima rassegna iridata. Terzo cambio in prima linea, dove Xavier Chiocci sostituisce Cyril Baille.

simone.brugnoli@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter Inghilterra

 

Tag

Lascia un commento

Top