Pallanuoto femminile, World League: ottima la prima. A Firenze il nuovo Setterosa affonda la Francia

Fabio-Conti-CT-Setterosa.jpg

Ottima la prima. Il rinverdito Setterosa guidato da Fabio Conti riprende nel migliore dei modi il suo cammino verso le più alte vette europee, mondiali e dell’Olimpo… Stasera a Firenze è andata in scena la prima partita ufficiale del Setterosa 2016-2020, sì, perché oltre ad essere l’anticipo della seconda giornata della World League 2016-2017, Italia-Francia (14-4 il risultato finale) rappresenta anche l’inizio agonistico del quadriennio che porterà a Tokyo 2020, passando per i Mondiali dell’anno prossimo e una World League che le azzurre non hanno mai vinto.

La partita. Bastano 37 secondi alle azzurre per rompere il ghiaccio: Federica Radicchi sblocca il risultato dopo un giro-palla veloce e preciso. Sembra il preludio ad un primo quarto di match in assoluta discesa, in realtà non è così; la Francia non riesce a tirare in modo incisivo, l’Italia spreca troppo ed è un po’ approssimativa in costruzione. La patavina Laura Barzon si fa anche ipnotizzare dalla brava Derenty in occasione del rigore procurato da Valeria Palmieri. Ancora la centroboa catanese protagonista nel finale di prima frazione: sull’assist di Barzon, è suo il comodo tap-in sul secondo palo. Il 2-1 dei primi otto minuti è fissato dall’eurogol all’incrocio della transalpina Guillet.

Equilibri ed indugi vengono puntualmente rotti nella seconda frazione di gioco: break firmato Palmieri (splendida beduina), Garibotti e Bianconi. E’ ancora una rete della rapace Guillet a rendere meno amaro il passivo delle ospiti, con l’involontaria collaborazione dell’estremo difensore italiano, Giulia Gorlero. 5-2 Setterosa a metà partita, con ben dodici giocatrici delle tredici in distinta protagoniste dell’ampia rotazione in vasca attuata da Fabio Conti.

Dopo l’intervallo lungo, le padrone di casa prendono il largo. Terza realizzazione personale immediata di una Valeria Palmieri davvero incontenibile, seguita dal primo gol da nuovo capitano del Setterosa di Elisa Queirolo. Dopo un minuto e mezzo, siamo già sull’8-2: doppietta di Roberta Bianconi e match virtualmente chiuso. La rapallese in forza all’Olympiakos cala anche il tris a metà quarto, chiuso poi dalla seconda rete personale della Queirolo e dal 10-3 di Sacre.

Con il risultato ampiamente acquisito, coach Conti lascia maggiore spazio alle “osservate speciali” Lavi, Picozzi, Barzon, Gragnolati, Tabani e Palmieri negli otto minuti conclusivi. Federica Lavi subisce una sola rete imparabile (due-contro-uno finalizzato dal solito capitano goleador Guillet), Laura Barzon, la stellina romana Domitilla Picozzi ed un’eccelsa Arianna Gragnolati (2) inseriscono il loro nome nel tabellino, Chiara Tabani e Valeria Palemieri si confermano elementi giovani-maturi su cui poter puntare ad occhi chiusi nei prossimi anni. 14-4 il risultato finale: missione stra-compiuta.

Bene così, ottimo esordio per il Setterosa post-argento a Rio 2016. Indicazioni incoraggianti da tutti i giovani innesti di Fabio Conti, i cui primi nuovi dettami sono stati assorbiti in fretta tanto nella fase difensiva (quasi perfetta stasera) quanto in quella offensiva, che sarà caratterizzata in questo nuovo corso da maggiore pressing e velocità d’esecuzione. Il prossimo appuntamento con la Nazionale femminile di pallanuoto è fissato per il 24 gennaio, trasferta in Ungheria valevole per la terza giornata della World League 2016-2017. Nella patria di questo meraviglioso sport, c’è da scommetterci, sarà tutta un’altra musica.

Il tabellino

Italia-Francia 14-4 (2-1, 3-1, 5-1, 4-1)

Italia: GORLERO, TABANI, GARIBOTTI 1, QUEIROLO 2, RADICCHI 1, AIELLO, PICOZZI 1, BIANCONI 3, EMMOLO, PALMIERI 3, GRAGNOLATI 2, BARZON 1, LAVI.

Francia: DERENTY, MILLOT, CESCA, DESCHAMPT, GUILLET 3, MAHIEU, BARBIEUX, TARDY, SACRE 1, DAULE, CLERC, JASKOVA, VO-VAN.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo FB Fabio Conti

Lascia un commento

Top