Pallanuoto, A1: corsa a tre per il momento. La Sport Management vuole tener testa a Brescia e Recco

Valentino-Gallo-archivio-privato-Valentino-Gallo.jpg

Dopo quasi un mese tiratissimo, in cui si sono susseguite giornate su giornate (oltre alle incombenti Coppe Europee), il campionato italiano di pallanuoto maschile si prende una pausa. Andiamo a riepilogare il momento in chiave scudetto e retrocessione dopo quattro giornate.

Un terzetto al comando a punteggio pieno. Se ci saremmo aspettati sicuramente i pluricampioni della Pro Recco, guidati dal nuovo allenatore Vladimir Vujasinovic, ma con la solita rosa mostruosa capitanata dal portierone Stefano Tempesti, e l’AN Brescia di Sandro Bovo, l’agguerrita rivale di queste ultime stagioni, sorprende un po’ di più vedere una Sport Management perfetta fino ad oggi. Il mercato estivo però ha parlato chiaro in favore della squadra che gioca i suoi incontri a Busto Arsizio: da Gallo a Gitto, passando per Blary. La compagine guidata da Baldineti può addirittura sognare lo scudetto.

Alle spalle del trio di testa troviamo una RN Savona in netta crescita rispetto alle ultime stagioni: andato via Alesiani, accasatosi a Recco, sono rimasti tantissimi giovani di qualità a dar speranze ai biancorossi. Non hanno convinto a pieno invece tutte le compagini napoletane: a pari punti, con due vittorie e due sconfitte, Posillipo, Canottieri e Acquachiara (le prime due hanno una partita da recuperare).

Ancora bloccate a quota 0 una SS Lazio che non riesce a sfruttare la classe del giovanissimo Cannella e la matricola Genova Quinto. E’ riuscita invece a sbloccarsi la Reale Mutua Torino, vincente nell’ultima giornata in casa di un mediocre Bogliasco.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Archivio privato Valentino Gallo

Lascia un commento

Top