Pallamano, Qualificazioni Europei 2020: Italia, credici! Battere la Georgia per entrare tra le 24

Pallamano-Italia-maschile-Kosovo-FIGH2-e1447009719107.jpg

Partirà quest’oggi il cammino della Nazionale italiana di pallamano maschile nelle qualificazioni agli Europei 2020, i primi a 24 squadre, che potrebbe finalmente portare gli azzurri di Fredi Radojkovic nella massima manifestazione continentale per nazioni. Ma quali sono i motivi per i quali dobbiamo credere alla qualificazione?

1)  il numero allargato di squadre: fino al 2018, per accedere al torneo occorreva entrare in un ristretto lotto di 16 formazioni, mentre dal 2020 le selezioni partecipanti saranno ben 24, con molteplici opportunità  per rappresentative di livello inferiore alle superpotenze continentali.

2) una rosa molto giovane: sono ben 10 i convocati per il doppio confronto con la Georgia nati negli anni ’90, con le uniche eccezioni fatte da under-30 di valore come Dean Turkovic, Demis Radovcic, Francesco Volpi, Giulio Venturi ed Umberto Giannoccaro, oltre al 37enne Vito Fovio, il più esperto del gruppo.

3) un girone non troppo complicato: Georgia e Lussemburgo non rappresentano certo delle rivali irraggiungibili nel raggruppamento di pre-qualificazione, con i secondi che però sono più avanti degli azzurri nel ranking europeo, anche a causa delle apparizioni del Käerjeng nella EHF Cup. Certo, in caso di eventuale passaggio del turno servirà anche una buona dose di fortuna nel sorteggio della seconda e decisiva fase, per non incappare in avversarie ben al di sopra delle speranze azzurre.

Bisognerà dunque crederci e partire bene, iniziando proprio dai match contro la Georgia, che metteranno in palio 4 punti importantissimi in vista del doppio confronto contro il Lussemburgo del prossimo gennaio.

Si può fare la storia. Italia, credici!

Foto: FIGH

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top