Pallamano, la figlia di Frank De Boer lascia Cassano Magnago e torna in Olanda con il padre!

profilo-fb-beau-de-boer-e1478430363442.jpg

La stagione dell’Inter non è iniziata nel migliore dei modi, anzi, risulta essere la peggiore dopo ben 94 anni con ben 5 sconfitte in 11 gare in Serie A, che hanno costretto la società a sollevare dall’incarico il tecnico Frank De Boer. L’olandese, tornerà dunque dopo poco più di due mesi in Patria, e porterà con sè anche le sue tre figlie, tra cui la pallamanista Beau.

Poco dopo l’arrivo alla Pinetina di Frank, infatti, la 16enne Beau De Boer decise di entrare a far parte della formazione del Cassano Magnago, militante nella Prima Divisione femminile, dove divenne ben presto l’ala sinistra titolare della formazione di Silvia Beltrame,  mettendosi in luce con 7 reti in 5 partite disputate. La notizia ha ovviamente fatto il giro dello Stivale, con i media impazziti per la piccola figlia dell’allenatore dell’Inter, realizzando anche reportage durante i match di Campionato, dove spesso non mancava la presenza di De Boer senior. Una notorietà totalmente nuova per una disciplina come la pallamano, che però, nonostante i poco confortanti risultati dell’Inter in Serie A, si stava abituando alle luci dei riflettori.

Come sappiamo, l’avventura di Frank sulla panchina dei nerazzurri si è conclusa in malo modo dopo la sconfitta contro la Sampdoria, e con essa anche quella di Beau nell’angolo del Pala Tacca, che tornerà in Olanda con il padre, mentre la pallamano italiana proverà ad approfittare della visibilità offerta dalla famiglia De Boer.

Ecco l’intervista realizzata dalla pagina Facebook del Cassano Magnago, con protagonista Frank De Boer:

Foto: profilo Facebook Beau De Boer

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top