Pallamano, Italia ai play-off Mondiali 2017: un successo strepitoso, segno di una crescita costante

italia-pallamano-figh-e1480271561677.jpg

Era il 26 ottobre 2013, e al Pala Giovanni Paolo II di Pescara la Nazionale italiana di pallamano femminile aveva appena subito una durissima sconfitta per 11-27 contro la Spagna, abbandonando di fatto le speranze di qualificazione agli Europei 2014. Sono passati tre anni, altrettanti allenatori, un progetto federale abbandonato la scorsa estate, e la selezione del Bel Paese è riuscita a compiere una crescita lenta ma costante, che che ha portato le ragazze guidate ora da Michael Niederwieser a conquistare il pass ai play-off dei Mondiali 2017, al termine di un gruppo 4 disputato interamente a Siracusa, e culminato con la straordinaria vittoria 25-20 sul Portogallo.

Lo zoccolo duro delle convocate è rimasto pressapoco lo stesso di Pescara, con Monika Prünster, Angela Cappellaro, Irene Fanton, Cristina Ghoerghe ed Anika Niederwieser che hanno condiviso anche l’esperienza del Progetto Federale dell’Esercito-FIGH Futura Roma, che tra amichevoli in giro per il mondo e qualche critica di troppo è riuscita a sfornare talenti da esportare in Europa, con la sola Prünster delle sopracitate rimasta in Italia tra le fila della Jomi Salerno. Cappellaro e Fanton sono volate in Norvegia, Ghoerghe in Romania e Niederwieser in Germania, dove si sta molto ben comportando anche in Champions League con il suo Thuringen. La crescita si è dunque compiuta in modo costante, con le giocatrici di punta che sono arrivate nella piena maturità agonistica, e con numerose giovani ormai stabilmente nel giro, come la 19enne Giada Babbo e la 17enne Georgette Kere.

Un mix di stili, esperienze e tattiche di gioco, che ha trasformato l’Italia da cenerentola del Vecchio Continente ad una squadra temibile e in ascesa, molto giovane e pericolosa. Certo, superare il play-off e qualificarsi ai Mondiali non sarà certamente facile, ma questo rappresenta comunque un ottimo traguardo, e un punto di partenza verso una crescita ulteriore.

Foto: FIGH

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top