Nuoto, Mondiali Windsor 2016: le classifiche mondiali stagionali. Katinka Hosszu dominante in più gare. Fabio Scozzoli, sognare non costa nulla…

Katinka-hosszu-nuoto-foto-deepbluemedia-comunicato-len.jpg

Il WFCU Centre si appresta ad ospitare la rassegna iridata di Windsor in vasca corta, programmata dal 6 all’11 dicembre. Un’edizione dei Mondiali un po’ particolare, post olimpica con tante assenze ed atleti che hanno appeso, come si suol dire, il costume al chiodo.

Con una start list ancora in via di definizione le classifiche mondiali stagionali sono rappresentative fino ad un certo punto dell’effettivo livello presente in Canada. Dalle informazioni disponibili, le stelle delle manifestazioni dovrebbero essere la lady di ferro Katinka Hosszu, il sudafricano Chad Le Clos e il russo Vladimir Morozov, su tutti.

La magiara, protagonista di vittorie a pioggia nella Coppa del Mondo 2016, ha la possibilità di replicare i brillanti riscontri della World Cup vantando in più specialità crono per ambire al successo:

1)  100 stile libero (terzo crono in 52″12)
2)  200 stile libero (primo crono in 1’52″08)
3)  400 stile libero (secondo crono in 3’59″78)
4)  800 stile libero (secondo crono in 8’13″56)
5)  50 dorso (terzo crono in 26″21)
6)  100 dorso (primo crono in 55″59)
7)  200 dorso (secondo crono in 2’00″52)
8)  100 farfalla (quarto crono in 56″02)
9)  200 farfalla (primo crono in 2’03″34)
10) 200 misti (primo crono in 2’04″56)
11) 400 misti (primo crono in 4’25″69)

Ben undici gare in cui ambire al podio, cinque delle quali col miglior tempo di iscrizione. La Hosszu, pertanto, ha tutto per aprire le acque e far valere anche nella piscina nordamericana la propria legge. Non vorranno essere da meno Le Clos e Morozov, pronti a siglare grandi prestazioni. Il russo spazierà dallo stile libero alla rana vantando i best time nei 50 stile e 100 stile libero, 100 misti (suo il primato del mondo) e nei 100 rana. Il sudafricano, invece, vuol dominare la scena nelle distanze del delfino, tentando il colpo gobbo anche nei 200 stile libero (1’42″84 quinto posto nel ranking), approfittando delle assenze.

In chiave italiana, Fabio Scozzoli è il meglio piazzato dei nostri atleti: quarto tempo nel ranking (26″40) dei 50 rana e chissà…Per quanto riguarda Federica Pellegrini, la veneta arriva all’appuntamento canadese con la quinta prestazione mondiale nei 200 stile libero (1’53″35) e la decima nei 100 stile libero (52″75) ma, con le tante defezioni si potrebbe aspirare alle prime tre posizioni specie nelle amate 8 vasche. Nella top10 anche Gabriele Detti nei 400 stile libero (ottavo in 3’40″90) mentre nei 1500 non vi sono riscontri ufficiali al pari di Gregorio Paltrinieri che, di fatto, si esibirà per la prima volta, dopo l’oro olimpico di Rio, nella sua gara prediletta.

Da valutare anche le prove della coppia Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli nei 50 stile libero (sesto e decimo crono nel ranking) nell’ottica di una staffetta veloce femminile che potrebbe fare molto bene.

RANKING COMPLETI

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da len

Lascia un commento

Top