Nuoto, Mondiali Windsor 2016 – Cesare Butini: “C’è stata un’altra filosofia di convocazione”

20160520-ASTA-PALTRINIERI-DETTI_A4S_9443.jpg

Destano perplessità e dubbi le scelte del ct della nazionale italiana di nuoto Cesare Butini in vista degli imminenti Mondiali di vasca corta Windsor (Canada), programmati dal 6 all’11 dicembre. Solo 11 atleti, con l’esclusione eccellente di Filippo Magnini, il migliore nei 200 stile libero di Massarosa (Lucca) nell’ultimo test prima dei campionati iridati, rappresentano una forte discontinuità rispetto al passato (20 nuotatori in meno guardando all’ultima edizione di Doha). Critiche che Butini, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, rispedisce al mittente: “La scelta nasce dall’esigenza di ripartire, in questo quadriennio, con calma, senza fare le cose con troppa frenesia per non commettere errori. C’è stata un’altra filosofia di convocazione, con atleti che danno una ragionevole certezza sulla prestazione. L’1’44” non garantisce a Magnini la finale e mi preoccupa piuttosto che gli altri non riescano a fare meglio, parlando di un atleta che ha 34 anni. E poi vincere le medaglie quando gli altri non vanno forte non è così edificante – la chiosa dell’allenatore azzurro.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da Len

Lascia un commento

Top