Nuoto, 43° Trofeo Nico Sapio – Batterie: pochi squilli, bene Fabio Scozzoli ed i giovani

Fabio-Scozzoli-nuoto-foto-pagina-fb-swimmeeting-bolzano.jpg

Nelle batterie dei 43° Trofeo Nico Sapio, la vasca corta del Complesso Polisportivo Sciorba (Genova) ha offerto pochi spunti cronometrici di rilievo ma sicuramente ha soddisfatto la curiosità nel vedere all’opera i campioni del nuoto azzurro all’esordio della stagione invernale.

In attesa dei 400 stile libero maschili che dovrebbero avere per protagonisti i “Gemelli Diversi” Gregorio Paltrineiri e Gabriele Detti nel pomeriggio, positivi i riscontri cronometrici mattutini di Fabio Scozzoli, in vetta alla graduatoria dei 50 rana in 26″60 a precedere il talento classe ’99 Niccolò Martinenghi (27″30) e secondo proprio alle spalle di Martinenghi (1’00″68 unico ad infrangere la barriera dei 61″) sui 100 metri (1’01″23). Bene anche Simone Sabbioni ed Ilaria Bianchi nei 100 dorso uomini e 100 farfalla donne. Il 20enne romagnolo ha ottenuto il secondo crono delle qualificazioni alle spalle dello statunitense Jacob Matthew Pebley (52″07) toccando la piastra in 52″94 mentre la delfinista emiliana è stata la più rapida in 59″32, senza forzare più di tanto, migliorando di 7 centesimi il tempo stabilito dalla compagna di Nazionale Elena Di Liddo (59″39).

Nei 100 dorso femminili da notare la buona prova di Arianna Barbieri, miglior prestazione mattutina in 1’00″34, e nei 100 rana femminili è prevedibile una lotta molto accesa tra la giovane Giulia Verona (1’07″90), Martina Carraro, primatista italiana in vasca lunga, (1’07″92) ed Ilaria Scarcella (1’08″16).

100 stile libero che portano il marchio del giovane Alessandro Miressi che in 48″96 ha siglato il secondo tempo dietro all tedesco Marius Kusch (48″77), unici due atleti ad abbattere la barriera dei 49″ mentre nella medesima gara al maschile è arrivato il timbro della francese Charlotte Bonnet in 54″35 a precedere la coppia italiana Erika Ferraioli (54″76) e Silvia Di Pietro (55″23). Di Pietro che si è presa poi la sua personale rivincita nei 50 sl issandosi in vetta alla graduatoria delle batterie in 24″87, facendo 1 centesimo meglio della Ferraioli. Tra gli uomini, invece, il più veloce delle qualificazioni è stato Federico Bocchia (22″35) precedendo Angelito Cassandra (22″39) e nientepopodimeno che il campione olimpico di Rio 2016 della distanza Anthony Ervin (22″51).

Infine nei 200 misti femminili, si profila un confronto all’insegna della gioventù tra Sara Franceschi (miglior prestazione in 2’13″81) ed Ilaria Cusinato (2’13″82) capace di attirare l’attenzione degli addetti ai lavori e del pubblico presente.

 

RISULTATI COMPLETI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da pagina facebook meeting bolzano

Lascia un commento

Top