MotoGP, GP Valencia 2016: niente ansia da classifica per i ‘top riders’, c’è da aspettarsi un finale pirotecnico…

Rossi-Lorenzo-MotoGP-Marco-Fattori.jpg

Il Campionato del Mondo MotoGP 2016 volge al termine e il prossimo appuntamento in calendario, il GP della Comunità Valenciana, sarà l’ultimo dell’anno. La corsa al titolo è giunta alla fine e nuovo Campione si è laureato Marc Marquez; il portacolori Repsol Honda ha chiuso la partita iridata al primo match point del trittico asiatico in Giappone, portando a casa il suo quinto alloro Mondiale, il terzo nella classe maggiore. Al “Ricardo Tormo”, il Cabroçito cercherà la proverbiale chiusura in bellezza, dopo le ultime due gare archiviate con una caduta. L’anno scorso Marquez finì l’ultima gara stagionale al secondo posto.

Altro titolo (platonico) assegnato a Sepang, quello di vice Campione del Mondo: con il secondo posto ottenuto in Malesia, Valentino Rossi si è infatti aggiudicato la piazza d’onore della MotoGP 2016, vincendo la sfida interna al box Yamaha. Duello con Jorge Lorenzo che quest’anno è stato per la piazza d’onore (classifica generale) e per essere il migliore della scuderia ufficiale di Iwata, ma che nel 2015 ebbe tutt’altro spessore… Dodici mesi fa, il Dottore fu penalizzato dopo i fattacci di Sepang e a Valencia fu costretto a partire dall’ultima casella; poi la spettacolare, storica ma inutile rimonta con Lorenzo partito dalla pole. VR46 finì quarto e il maiorchino vinse, ma quest’anno tutto è diverso e il passato è alle spalle. Anche Vale potrà dunque contribuire a rendere pirotecnico il prossimo GP di Valencia, gran finale di stagione.

Jorge Lorenzo, invece, deve ora guardarsi le spalle dall’eventuale recupero di Maverick Viñales. Persa aritmeticamente la possibilità di arrivare secondo in Campionato, l’iridato 2015 vede insidiato il suo secondo posto in classifica generale dall’ascesa del talentuoso connazionale. La distanza tra i due è di 17 lunghezze, 208 punti contro 191. Non pochi da recuperare in una gara sola, ma quantomento la missione del pilota Suzuki non è impossibile.

Andrea Dovizioso ha vinto l’ultimo GP, in Malesia. Il pilota del Ducati Team è diventato così il secondo rider di Borgo Panigale a fare sua una gara in questa stagione, dopo la vittoria di Andrea Iannone al Red Bull Ring; il forlivese è stato anche il nono vincitore diverso dell’annata. Ora è al quinto posto iridato, a 29 punti da Viñales con sette lunghezze di vantaggio rispetto a Dani Pedrosa. DesmoDovi fu settimo a Valencia, l’anno scorso, mentre per Iannone la gara si concluse con una caduta. Finale simile a quello del recente GP di Sepang, per il pilota abruzzese, dopo essere stato protagonista di un duello emozionante con il Dottore. Senza particolari pressioni di classifica – è decimo – Iannone potrà metterci del suo per rendere palpitante la gara di Valencia. Sarà la sua ultima in sella alla Ducati, visto che nel 2017 passerà in Suzuki.

Chi in Spagna farà il suo ritorno in pista è proprio Dani Pedrosa; dopo lo stop forzato durato tre gare, il pilota di Sabadell è sesto in classifica generale a 155 punti. Tutto dipenderà dalle condizioni fisiche, ma il portacolori Repsol, sul gradino più basso del podio nel 2015, potrà giocarsi la vittoria davanti al suo pubblico essendo il pilota con il maggior numero di vittorie al “Ricardo Tormo”.

Nell’ultimo GP dell’anno sarà anche assegnato il titolo di miglior centauro “Non ufficiale”. In lizza per essere il migliore dei piloti satellite ci sono Cal Crutchlow (LCR Honda) a 141 punti e Pol Espargaro (Monster Yamaha Tech3) a 124. La sfida è avvincente, il britannico ha fatto meglio in termini di risultati in questa stagione, vincendo e arrivando a podio, mentre lo spagnolo è stato autore di un miglior piazzamento nel 2015 a Valencia e si è dimostrato pilota regolare.

Il GP della Comunità Valenciana inizierà venerdì 11 novembre, la classe regina scenderà in pista con la prima sessione di libere alle 9:55 e, il martedì successivo alla gara, la massima serie resterà al circuito spagnolo per i primi test del Precampionato 2017.

IL PROGRAMMA COMPLETO

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Marco Fattori

Lascia un commento

Top