Mixed Martial Arts, chi è Conor McGregor? Il ritratto dell’uomo del momento

pagina-fb-conor-mcgregor.jpg

E’ l’uomo  del momento. L’irlandese Conor McGregor è riuscito ad attirare su di sé l’attenzione del mondo intero, dopo la vittoria del titolo dei pesi leggeri della UFC, la Federazione di MMA (arti marziali miste) più importante e seguita del globo.

Nato nel 1988 a Dublino, “The Notorious” si è fin da subito interessato alle tecniche di autodifesa, studiando pugilato, kickboxing, ju jitsu brasiliano e taekwondo, cimentandosi dunque successivamente nelle arti marziali miste, dove divenne professionista nel 2008. Dopo alcuni incontri in patria, nel 2010 debutta nel circuito britannico “Cage Warriors”, dove nel 2012 ottiene notorietà conquistando il titolo sia dei pesi piuma sia dei pesi leggeri, sconfiggendo Dave Hill ad aprile e Ivan Buchinger a dicembre.

Il salto di qualità lo compie però nel 2013, quando viene messo sotto contratto con la UFC. Alla corte di Dana White, McGregor esplode definitivamente, conquistando nel suo sesto match il titolo ad interim dei pesi piuma, superando a Las Vegas lo statunitense Chad Mendes per KO, legandosi poi la cintura intorno alla vita grazie al successo contro il brasiliano Josè Aldo, sconfitto il 12 dicembre 2015 in appena 13’’, ancora per KO. In totale controllo della categoria dei 66kg, Notorious decise di puntare su avversari di peso superiore, intraprendendo una faida con Nate Diaz, proseguita anche al di fuori della gabbia, attraverso un acceso dibattito in conferenza stampa, culminato con un lancio di bottiglie da parte dell’irlandese che gli costò ben 150mila dollari di multa. Due gli incontri tra McGregor e Diaz, uno a UFC 196 vinto dall’americano, e uno a UFC 202, vinto dall’attuale numero 2 del ranking  della Federazione. Con un record di 8-1 si è presentato lo scorso 12 novembre a UFC 205 per affrontare Eddie Alvarez con in palio il titolo dei pesi leggeri. E’ stato un match molto vivace, risolto dopo 3’04’’ del secondo round ancora da Notorious, che entra di fatto nella storia della disciplina, detenendo contemporaneamente due corone, come mai nessuno prima di lui.

Oltre ad essere un campione all’interno della gabbia, Conor eccelle anche in conferenza stampa, attraverso le sue tecniche di trash talking e guerra psicologica, che hanno interessato anche i wrestler della WWE John Cena e Paul “Triple H” Levesque, oltre al campionissimo di pugilato Floyd Mayweather, il quale lo ha sfidato in un match che a detta loro “solo Gesù contro il Diavolo avrebbe più appeal”-

Foto: pagina Facebook Conor McGregor

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top