Hockey su pista, ottava giornata serie A1. Il Lodi frena contro il Breganze, il Fortemarmi ne approfitta e torna in vetta

Hockey-Pista-Twitter-LegaNazionale-Hockey.jpg

L’equilibrio regna sovrano ai piani alti della classifica al termine dell’ottava giornata del campionato di serie A1 maschile. Nel match clou del sabato sera il Lodi suda le classiche sette camicie per strappare un punto contro il Breganze, sempre più consapevole di poter competere per un risultato ben più ambizioso di un onorevole piazzamento.

Non basta il solito Ambrosio per contenere la furia dei veneti, capaci di ribaltare il 3-0 iniziale e portarsi clamorosamente sul 3-4 grazie ai due gol di Giulio Cocco e alle reti di D’Anna e Gimenez. Un guizzo di capitan Illuzzi a pochi minuti dalla fine consente alla capolista di limitare i danni e di restare al comando, raggiunta tuttavia in vetta dai campioni in carica del Fortemarmi, abili ad approfittare della ghiotta occasione e ad espugnare Correggio con un perentorio 3-5, frutto di una doppietta di Torner e dei gol di Romero, De Oro e Pagnini. Il divario avrebbe potuto essere persino maggiore senza il calo di tensione nei tre minuti finali che ha consentito agli emiliani di realizzare ben tre inutili reti ed evitare un umiliante cappotto.

Terzo, ad un sol punto di distanza dalla vetta, c’è il Follonica, autore di un blitz autoritario a Sandrigo che reca la firma di Marinho, autore di 4 reti nell’1-5 con cui i toscani espugnano il campo dei vicentini. Resta in scia dei primi anche il Viareggio, che soffre ma supera il Bassano in rimonta per 4-2 e si piazza al quarto posto in compagnia del Breganze. In soli due punti, dunque, sono concentrate le cinque migliori squadre del campionato, tutte con ancora una partita da recuperare martedì prossimo. Dietro al gruppo di testa continua a volare il Monza, che vince a Cremona grazie ad un gol sul filo di lana di Filippo Compagno e si mette definitivamente alle spalle un avvio di campionato piuttosto buio.

Bene anche il Giovinazzo, che regola di misura il Trissino per 2-1, mentre Valdagno e Sarzana si accontentano di un punto a testa, anche se i rimpianti sono tutti per i liguri, in vantaggio 1-3 al termine della prima frazione. In coda alla classifica restano mestamente il Cremona e il Sandrigo a quota 4 punti, con l’aggravante di aver disputato una partita in più rispetto a tutte le altre dirette rivali, segnale evidente di un divario tecnico piuttosto palese rispetto alle altre compagini, quando ormai è stata superata la metà di un girone d’andata finora all’insegna delle sorprese.

 

SQUADRA PTI GTE VTE PTE PSE RFT RST DIFF.
Amatori Wasken Lodi 16 7 5 1 1 39 19 20
B&B Service Fortemarmi 16 7 5 1 1 29 20 9
Banca Cras Follonica 15 7 4 3 0 30 20 10
Faizanè Lanaro Breganze 14 7 4 2 1 32 23 9
CGC Viareggio 14 7 4 2 1 20 16 4
Centemero Monza 13 7 4 1 2 29 29 0
AFP Giovinazzo 9 8 3 0 5 33 34 -1
Carispezia Sarzana 8 7 2 2 3 23 29 -6
Hockey Bassano 7 7 2 1 4 26 29 -3
GSH Trissino 7 7 2 1 4 16 21 -5
BDL Correggio 7 7 2 1 4 25 35 -10
Admiral Valdagno 6 6 1 3 2 20 20 0
Cremona Hockey 4 8 1 1 6 27 37 -10
Hockey Sandrigo 4 8 1 1 6 25 42 -17

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Lega Nazionale hockey

Lascia un commento

Top