Golf, Nedbank Challenge 2016: al comando c’è Alex Noren. Paratore illude, poi perde quota. Prosegue il naufragio dei big

Paratore-Golf-Valerio-Origo.jpg

C’è lo svedese Alex Noren al comando della classifica del Nedbank Golf Challenge 2016 al termine del secondo giro sul green del Gary Player CC a Sun City, in Sudafrica, penultimo appuntamento dell’European Tour che definirà i 60 atleti ammessi all’evento clou di Dubai. Grazie a 5 birdie nelle ultime 9 buche, lo scandinavo ha concluso il round con 8 colpi sotto il par e ha scalato perentoriamente la graduatoria, arrivando in vetta con due lunghezze di vantaggio su un quintetto composto dai tre sudafricani Jaco Van Zyl, George Coetzee e Louis Oosthuizen, dal temibile inglese Chris Wood e dal paraguaiano Fabrizio Zanotti, a lungo leader della classifica e autore di un’incredibile “hole in one” alla buca 4, vanificata da due bogey nelle ultime due buche.

Sul difficile circuito del Gary Parker CC soltanto venti atleti sono riusciti a scendere sotto il par, tra i quali l’inglese Andy Sullivan (-3) e lo svedese Henrik Stenson (-1). Prosegue, invece, il naufragio dei big: lo spagnolo Rafa Cabrera Bello (+4) è 49°, l’inglese Danny Willett e il belga Thomas Pieters sono al 54° posto con un deludente +5, mentre il tedesco Martin Kaymer (+12) è clamorosamente ultimo. Anonima, infine, la prestazione dei due azzurri in gara in Sudafrica. Renato Paratore illude a lungo, ma un double bogey alla 15 rovina il suo percorso e lo relega al 21° posto in linea col par insieme ad altri otto iscritti. Matteo Manassero peggiora addirittura la prestazione di ieri e staziona mestamente al 39° posto con un +3 assolutamente non in linea con il suo potenziale.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto di Valerio Origo

 

Lascia un commento

Top