Ginnastica, oggi inizia la Coppa del Mondo 2017! Tante rivoluzioni dalla formula al montepremi fino ai pass per le Olimpiadi 2020

Simone-Biles-corpo-libero-Rio-2016.jpg

Oggi inizia la stagione 2017 per la ginnastica artistica. Non è un errore ma la nuova Coppa del Mondo di specialità spalmata su dei stagioni incomincerà proprio in questo lungo weekend a Cottbus (Germania) dove si disputerà la 41esima edizione del prestigioso Turnier der Meister.

Per questa ouverture il parterre non sarà dei migliori, tanti reduci dalle Olimpiadi hanno scelto di staccare la spina dopo l’impegno clou del quadriennio ma il battesimo del nuovo circuito iridato è da tenere sott’occhio per svariati motivi. Innanzitutto la formula, totalmente riscritta rispetto al passato: solo 4 tappe (si gareggerà poi a Melbourne dal 16 al 19 febbraio, a Baku dal 16 al 19 marzo, a Doha dal 22 al 25 marzo).

Il montepremi è comunque accattivante, anche se non stellare: 5000 franchi svizzeri (circa 4600 euro) per chi vincerà la Sfera di Cristallo nelle singole discipline (cioè chi avrà più punti dopo le quattro tappe). Dunque un totale di 50mila franchi messi sul piatto dalla Federazione Internazionale che, proprio in questo weekend, sarà rappresentata per l’ultima volta da Bruno Grandi che il prossimo 1° gennaio lascerà la Presidenza al già eletto Watanabe.

Soprattutto, però, il nuovo circuito di Coppa del Mondo intende attrarre ginnasti di primi livello e aumentare il tasso tecnico che invece nelle ultime stagioni era inevitabilmente scivolato verso il basso. Per raggiungere questo obiettivo si è deciso di assegnare dei pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020 anche se la corsa verso la rassegna a cinque cerchi partirà solo tra tre anni. La bontà del progetto si dovrebbe però vedere già a breve.

La competizione di cui abbiamo appena parlato non è da confondere con la Coppa del Mondo All-Around che invece si svolgerà all’inizio del 2017 e a cui parteciperanno le migliori otto Nazioni di Rio 2016 con una ginnasta a testa (salvo rinunce che costringeranno a dei ripescaggi): 4 marzo l’American Cup a Newark (USA), 18-19 marzo la Deutscher Pokal a Stoccarda (Germania), 8 aprile il Grand Prix a Londra (Gran Bretagna).

 

Come detto in apertura la starting list di Cottbus non è delle migliori ma ci sono un paio di nomi di assoluto rilievo come quello dell’ungherese Krisztian Berki (Campione Olimpico al cavallo con maniglie a Londra 2012) e l’ucraino Igor Radivilov (bronzo olimpico al volteggio nel 2012). Tra le donne segnaliamo anche Angelina Kysla e Irina Sazonova, sperando che in futuro i nomi siano decisamente più blasonati.

Non ci saranno italiani in gara, i padroni di casa si presenteranno con Lucas Dauser, Andreas Bretschneider, Nils Dunekl, Nick Klessing e Christopher Jursch. Oggi e domani si disputeranno le qualificazioni, nel weekend spazio alle Finali di Specialità.

 

 

Lascia un commento

Top