Ginnastica, l’Italia dopo le Olimpiadi: le operazioni di Ferrari e Fasana, Ferlito e compagne verso il Grand Prix!

Italia-ginnastica-Rio-2016.jpg

Dopo le Olimpiadi di Rio 2016, concluse per l’Italia senza la Finale a squadre e con il quarto posto al corpo libero di Vanessa Ferrari, le azzurre non sono più scese in pedana. Un meritato periodo di riposo dopo un quadriennio intenso e davvero impegnativo sotto il profilo fisico e mentale.

Le gare internazionali riprenderanno solo domani sera con il prestigioso Memorial Gander a Chiasso, primo di una serie di kermesse che caratterizzeranno il mese di novembre. Il primo impegno per l’Italia sarà però il Grand Prix, in programma a Verona il 5 novembre. Un Galà di esibizione con il meglio del nostro movimento, tra cui anche le cinque ragazze che ci hanno rappresentato ai Giochi Olimpici.

Un’occasione per vedere all’opera le big durante un evento a cui prenderanno parte anche la Campionessa Paralimpica Bebe Vio e Miss Italia Rachele Risaliti (un passato da ginnastica). Come stanno le italiane dopo le Olimpiadi? Analizziamo la situazione del nostro quintetto.

 

VANESSA FERRARI – La capitana si è sottoposta a un intervento il mese scorso per guarire definitivamente il suo tendine d’Achille. Il recupero è davvero lungo e solo a inizio 2017 la Campionessa del Mondo 2006 prenderà la decisione se proseguire la sua carriera oppure appendere il body al chiodo. La voglia di darsi un’altra chance, dopo due quarti posto consecutivi alle Olimpiadi, è davvero tanta e la caparbietà della ginnasta italiana più forte di tutti i tempi è davvero infinita. Vedremo se ci regalerà un’altra magia, nel frattempo sarà madrina al Grand Prix.

ERIKA FASANA – Anche la comasca non potrà esibirsi a Verona visto che qualche settimana fa è andata sotto i ferri per un’operazione alla tibia e al gomito. La finalista al corpo libero di Rio 2016, che sarà presenti sugli spalti di Verona in veste di madrina, ha già tolto il gesso e prosegue il proprio recupero per lanciarsi verso la nuova stagione che dovrebbe regalarle nuove soddisfazioni. Non sappiamo ancora quando deciderà di rientrare in gara.

CARLOTTA FERLITO – Sarà una delle grandi protagoniste al Grand Prix dove allieterà tutto il pubblico presente da vera beniamina del circuito. Dopo le Olimpiadi ha giustamente rifiatato. Proseguirà l’attività agonistica e in una recente intervista a Vanity Fair ha dichiarato che punterà ai Giochi del Mediterraneo, in programma a Tarragona nell’estate 2017. Dopo aver partecipato ai Giochi Olimpici per due volte, bisogna trovare nuovi stimoli e nuovi sogni nel cassetto.

ELISA MENEGHINI – Dopo le Olimpiadi si è ributtata prontamente nello studio e a settembre ha conseguito il diploma di maturità. Sabato sarà al Grand Prix e ci farà divertire, un assaggio in vista del prossimo quadriennio dove dovrà essere assoluta protagonista.

MARTINA RIZZELLI – La vedremo all’opera al Grand Prix dopo una buona Olimpiade e in vista della prossima stagione dove dovrà ulteriormente confermare i progressi visti nell’ultimo anno.

 

Al Grand Prix ci saranno, per quanto riguarda il settore femminile, anche LARA MORI (riserva della nostra squadra olimpica dopo aver partecipato a due Mondiali da protagonista), ENUS MARIANI che rientrerà in pedana e le giovani Martina Basile e Giada Grisetti. Le Farfalle della ritmica saranno al loro passo d’addio: dopo questa esibizione, infatti, Marta Pagnini e compagne passeranno il testimone alla nuova generazione. Davide Donati e Michela Castoldi sono Campioni del Mondo di ginnastica aerobica e terranno alto il nome della loro disciplina.

 

(foto Federginnastica)

Lascia un commento

Top