Ginnastica, Abierto Mexicano – Trionfo di Angelina Kysla, Catalina Ponor firma lo show, eterna Chusovitina terza. Quarta Giada Grisetti

Kysla-Chusovitina-podio-Abierto.jpg

Angelina Kysla ha vinto l’Abierto Mexicano, tradizionale gara di ginnastica artistica che chiude la stagione. L’ucraina ha gareggiato vestendo il body eleganza da 10000 dollari che vinse tre anni fa proprio in questa competizione e si è imposta con 54.400 punti, rimontando nella seconda giornata la brasiliana Carolyne Pedro (53.975). Sul terzo gradino sale l’infinita Oksana Chusovitina, che a 41 anni non smette di stupire nel concorso generale (52.225).

A rubare la scena a Città del Messico è però stato una stupenda Catalina Ponor che ha sfoderato tutta la sua eleganza, incantando al corpo libero (14.300) ma soprattutto sparando una trave da manuale (15.300) accolta da uno scroscio di applausi. Non si era però esibita al volteggio e sugli staggi, non entrando così in classifica.

L’Italia si è affidata a Giada Grisetti, 16enne alla sua prima uscita internazionale con il body azzurro dopo il cambio di nazionalità (fino a giugno era svizzera). Per lei un buon quarto posto davanti alle messicane Victoria Mata e Mariana Almedia.

Al maschile successo per il giapponese Kazuma Kaya che ha prevalso sullo spagnolo Nestor Abad e sul colombiano Didier Lugo. Il nostro Carlo Macchini, rientrato dopo un lungo periodo, si è fermato in settima posizione.

 

(Questo il poco che si è potuto apprendere per il momento. La gara si è conclusa nella notte italiana e ancora non è uscita una classifica ufficiale completa: organizzare una competizione internazionale senza poi comunicare i risultati dettagliati non è certamente a beneficio della ginnastica e dei suoi appassionati)

(foto dai canali social degli organizzatori dell’evento)

Lascia un commento

Top