F1: Max Verstappen, genio e sregolatezza del Circus 2.0, arbitro del Mondiale 2016?

Verstappen-Monza-Foto-Cattagni.jpg

Quinto nella graduatoria mondiale a quota 192 punti, a cinque lunghezze da Sebastian Vettel. E’ questa la situazione di classifica di Max Verstappen, genio e sregolatezza del Circus 2.0, ad una gara dal termine del Mondiale di F1 2016.

C’è poco da fare, il 19enne olandese, per un motivo o per l’altro, fa sempre parlare di sé. Se negli appuntamenti precedenti si erano esaltate, in negativo, le scorrettezze in pista, ad Interlagos, Verstappen ha esaltato la torcida brasiliana, nonostante le condizioni meteorologiche decisamente infauste.

E’ stato un “Max Attack” quello andato in scena nel round di Sao Paulo, impressionante per sensibilità di guida e manovre da urlo, in condizioni di asfalto complicate. Un controllo della monoposto incredibile, specialmente nella prima parte della corsa quando all’Arquibancadas solo lui può spiegare come abbia fatto a non andare a muro. Che dire poi del sorpasso all’esterno della curva 3 ai danni di Nico Rosberg…

Un repertorio d’alta scuola che, in qualche maniera, allontana le nubi delle critiche addensatesi sul cielo del figlio di Jos, rafforzando l’idea di un pilota predestinato. In una F1, quasi appiattita, da gare che iniziano dietro la Safety Car, quando piove, e decisa da strategie arzigogolate, l’elemento di rottura di questa stagnazione sembra essere proprio il driver della Red Bull.

Parlando di scelte dei box, se Max non fosse stato richiamato al cambio gomme nella prima metà di corsa montando le intermedie quando era tranquillamente secondo davanti a Nico, è altamente probabile che avrebbe tagliato il traguardo tra le due Mercedes e non terzo. Podio che, comunque, è stato spettacolare anche per la rimonta miracolosa di cui Verstappen si è reso protagonista, in versione “Squalo”.

In vista dell’ultimo GP della stagione ad Abu Dhabi, su un circuito adatto alla vettura di Milton Keynes, l’olandese volante potrebbe mostrarci un altro saggio delle sue qualità, recitando, forse, un ruolo decisivo nella lotta per il titolo mondiale tra i due alfieri di Stoccarda.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top