F1, Lewis Hamilton contro Nico Rosberg: il giorno dell’ultima sfida

F1-Mercedes-Hamilton-e-Rosberg-Giancarlo-Cattagni.jpg

Il gran giorno è finalmente giunto, quello dell’ultima sfida lungo i 5554 metri dello Yas Marina Circuit. Lewis Hamilton e Nico Rosberg scrutano il cielo dalle loro suite lussuose pensando a quello che potrà essere: “La prima di Nico” o “La quarta sinfonia” di Lewis? 

Pensieri che attanagliano gli appassionati di F1 ed i diretti interessati in un vortice impazzito di emozioni, tipico della vigilia dell’ultimo grande appuntamento. Non ci sono dubbi, il sapore di un successo all’ultima corsa è ben diverso da un soliloquio. Il brivido dell’incertezza, il dover vincere ad ogni costo ed il curare i minimi dettagli, sono sensazioni che un pilota vive costantemente nella propria solitudine ma assumono una valenza speciale quando l’iride è ancora in ballo nell’atto finale.

E che sfida sarà? Una contesa tra due modi diversi di concepire l’agonismo: il rude Hamilton, aggressivo, veloce e talentuoso opposto alla consistenza ed al controllo del tecnico Rosberg. Due filosofie a confronto che, nel loro modo di essere differenti, possono regalare un riscontro inatteso.

Ce la metterà tutta il britannico, campione del mondo in carica, a ottenere il meglio possibile. L’obiettivo è solo uno: vincere e star lontano dai guai fin dalla partenza, imponendo il proprio ritmo e facendo la differenza come nelle ultime tre gare. Non basterà, lo sa il 31enne di Stevenage, cresciuto col tedesco fin dai tempi dei kart ed ora, nella massima categoria dell’automobilismo, pronto a batterlo ancora una vola. Servirà che qualcuno si inserisca o un guasto tecnico del rivale. Al teutonico, infatti, basterà arrivare terzo, in caso di trionfo del teammate, per le 12 lunghezze di vantaggio in classifica generale. Un tesoretto importante guadagnato con costanza e figlio di un inizio folgorante: 4 vittorie nei primi 4 GP. Un Rosberg maturo e convincente come non mai (9 successi ed 8 pole stagionali) che nel giorno del giudizio vorrà farsi trovare pronto ed iscriversi al club “Campioni del mondo” come suo padre Keke.

Non resta che aspettare il semaforo verde delle ore 14:00 e scoprire chi al termine dei 55 giri di Yas Marina sarà il nuovo monarca dell’automobilismo mondiale.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top