F1: la Ferrari punta ad entrare nel capitale di Liberty Media. Un passo strategico importante?

Marchionne-F1-FOTOCATTAGNI.jpg

La stagione iridata 2016 di F1 è stata un fallimento per la Ferrari, lontana anni luce dalla Mercedes e scavalcata nella classifica costruttori anche dalla Red Bull. Un annus horribilis coinciso con nessuna vittoria, diversamente dalle tre dell’annata scorsa, a testimonianza dei tanti errori commessi in quel di Maranello.

Ne è ben conscio il Presidente Sergio Marchionne che, tra annunci avventati e promesse non mantenute, deve “leccarsi le ferite” e serrare le fila per creare maggiore stabilità nei reparti della Scuderia. Troppe fratture interne, comportanti l’addio del direttore tecnico James Allison non solo per questioni personali nel corso del campionato e la promozione di Mattia Binotto, non hanno certo contribuito a dare una parvenza di compattezza in squadra.

Che cosa fare, dunque? Un passo strategico, dal punto di vista economico e politico, potrebbe essere quello che il Cavallino Rampante entri nel capitale di Liberty Media, il colosso delle comunicazioni che a settembre ha annunciato l’acquisto della F1 rilevando il controllo della Cvc Capital Partners in un’operazione del valore compreso tra i 6 e gli 8 miliardi di dollari. A sostenere ciò, una nota di Equita sim nella quale il broker milanese ritiene assai probabile l’ingresso del marchio Ferrari nell’azionariato della società gestita dal magnate statunitense John Malone. 

Circus delle quattro ruote che con questo cambiamento al vertice potrebbe essere quotato alla Borsa di New York, intersecando ancor di più gli interessi della Rossa. In questo senso, è plausibile che Marchionne stia valutando l’eventualità descritta proprio perché lo status della gestione sportiva dipende anche dalla posizione politica assunta. Una strategia funzionale non solo per un discorso meramente economico (garanzia di dividendi) ma anche volta ad occupare un posto di rilievo nella “stanza dei bottoni”.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top