F1, GP Abu Dhabi 2016: Hamilton il ‘picchiatore’ contro Rosberg il ‘tecnico’. Chi vincerà la corona dopo il gong finale?

F1-Mercedes-Hamilton-e-Rosberg-Giancarlo-Cattagni.jpg

Siamo alla stretta finale e i due contendenti sono pronti a salire sul ‘ring’ di Abu Dhabi, per l’ultima ripresa. E’ simile ai tre minuti restanti di un match di pugilato quello che si apprestano a vivere Lewis Hamilton e Nico Rosberg, nel weekend di Yas Marina, decisivo per la vittoria del titolo mondiale di F1 2016. 

12 punti separano l’inglese dal compagno di squadra di casa Mercedes e la tattica per il campione del mondo 2008-2014-2015 può essere solo una: mettere all’angolo il suo avversario, lavorarlo ai fianchi ed indurlo all’errore. Una strategia da “picchiatore” degna del miglior Rocky Balboa per centrare il bersaglio grosso e mandare al tappeto il rivale. Negli ultimi 3 GP l’approccio aggressivo di Lewis è valso tre successi parziali ed un’iniezione di autostima importante, dopo i guai tecnici di Sepang (Malesia). Una reazione che, però, potrebbe essere tardiva, per il vantaggio di Nico, avente tra le mani la stessa vettura super competitiva. Se, infatti, l’anglo-caraibico dovesse vincere la corsa al teutonico basterà giungere terzo.

Il tedesco, figlio d’arte, ha gestito fin ad ora la situazione come un boxer tecnico, facendo sfogare il teammate ma conservando sempre la dovuta lucidità. La gara in Brasile, sotto il diluvio universale di Interlagos, è stata emblematica: pochi errori e secondo posto d’oro. L’unico pericolo per il 31enne di Wiesbaden è quello di affrontare la gara con eccessiva passività. L’idea di essere davanti potrebbe abbassare il livello di determinazione e con una Red Bull, probabilmente molto performante sul tracciato arabo, non sarà consentito “prendersela troppo comoda”.

Chi conquisterà, dunque, la corona dopo il gong finale?

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top