F1, Bernie Ecclestone: “Due gare domenicali da 40 minuti potrebbero essere più attrattive”

Bernie_Ecclestone_2012_Bahrain.jpg

Anche se non più in sella come il gran capo della F1, visto l’arrivo del colosso delle comunicazioni Liberty Media, Bernie Ecclestone è sempre prodigo di proposte sul tema “Circus delle quattro ruote”. L’ultima idea o provocazione del manager britannico è quella di mutare il programma della domenica, suddividendo il contesto agonistico in due manche al fine di rendere più accattivante lo show per il pubblico: “Dobbiamo rivedere il concetto tradizionale di un’unica gara lunga. Due run da 40 minuti, con una pausa di altri 40 in mezzo per intervistare i piloti e lavorare sulle auto, potrebbero essere più attrattive per spettatori e sponsor“.

Secondo Ecclestone, inoltre, il sabato dedicato alle qualifiche dovrebbe prevedere vetture scariche di benzina per massimizzare la prestazione. In più, riguardo ai regolamenti, il parere dell’ex patron è molto chiaro: “Sono scritti in un modo così complicato che nessuno, nemmeno i piloti, sa quale sia la cosa giusta da fare. Troppi driver si lamentano via radio al primo segnale di pressione o di contatto, loro sono i primi a essere frustrati e cosi’ anche gli spettatori e il sottoscritto. Dobbiamo far sì che i principali attori della pista possano gareggiare correttamente con più facilità anche se spesso mi chiedo se siano lì per correre o solo per guidare una macchina da Formula 1 – l’affondo finale dell’inglese.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da wikipedia

Tag

Lascia un commento

Top