Ciclomercato 2017, quali nazioni con più neoprofessionisti? Italia in testa davanti a Francia e Belgio

Schermata-2016-09-23-alle-18.30.20.png

Nelle categorie Professional e World Tour, cui abbiamo ristretto la nostra ricerca, nel 2017 correranno 32 neoprofessionisti, limitandoci a coloro che allo stato attuale hanno già firmato un contratto che consentirà loro di correre. Quali nazioni porteranno più corridori ai “piani alti” del ciclismo mondiale dalle categorie giovanili? Ecco la classifica.

Italia: 9 
Francia: 8
Belgio: 7
Spagna: 3
Colombia: 2
Svizzera: 1
Gran Bretagna: 1
Giappone: 1

Italia, Francia e Belgio, nonostante l’arrembante globalizzazione del ciclismo mondiale, sono le nazioni che, avendo squadre sopratutto nella categoria Professional di chiara estrazione nazionale, riescono a portare più atleti direttamente al professionismo, senza passare dalla categoria delle Continental, che al loro interno accolgono corridori esperti in cerca di un’occupazione o del rilancio tanto quanto giovani che cercano di farsi notare per trovare la strada verso il professionismo vero e proprio. Per questo motivo e per la poca chiarezza che esiste all’interno di queste squadre, abbiamo preferito non inserirle nel conteggio per evitare anche errori dettati dalle poco informazioni presenti al riguardo.

Ma quali sono i 9 corridori italiani? Di seguito i loro nomi e le squadre per cui correranno nel 2017.

Riccardo Minali (Astana)
Edward Ravasi (TJ Sport)
Simone Consonni (TJ Sport)
Filippo Ganna (TJ Sport)
Oliviero Troia (TJ Sport)
Fausto Masnada (Androni Sidermec)
Marco Maronese (Bardiani Csf)
Vincenzo Albanese (Bardiani Csf)
Niccolò Pacinotti (Bardiani Csf)

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Team Colpack

Lascia un commento

Top