Ciclismo su pista, Coppa del Mondo Glasgow 2016: le pagelle degli azzurri. Quartetto femminile d’argento, bene anche Simona Frapporti e Consonni-Lamon

ciclismo-quartetto-inseguimento-femminile-twitter-federciclismo.jpg

È andata in archivio la prima tappa di Coppa del Mondo del ciclismo su pista che si è svolta nel velodromo scozzese di Glasgow. Come al solito, gli atleti impegnati hanno offerto tanto spettacolo al pubblico, complice anche la varietà delle specialità presenti. L’Italia torna a casa con una medaglia d’argento, conquistata venerdì dalle azzurre dell’inseguimento a squadre, e con altri buoni piazzamenti che testimoniano la graduale crescita del movimento italiano nel settore. Di seguito le pagelle degli azzurri protagonisti in pista.

Quartetto femminile, 9: Elisa Balsamo, Maria Giulia Confalonieri, Simona Frapporti e Francesca Pattaro hanno concluso al secondo posto il team pursuit dopo un torneo in cui le nostre portacolori sono sempre state nelle prime due posizioni. Al comando dopo le qualificazioni con 4’24’’566, le italiane sono scese in seconda piazza durante il primo turno, situazione che gli ha permesso di potersi giocare l’accesso alla finale contro le francesi. Superato l’ostacolo transalpino, le azzurre si sono arrese in finale contro le britanniche, causa un cambio non lineare a tre quarti di gara.

Simona Frapporti, 8: buona la prestazione della lombarda nell’inseguimento individuale femminile. Sesta nelle qualificazioni col tempo di 3’39’’841, a soli 8 decimi dalla possibilità di giocarsi la finalina per il bronzo. Oggi invece a segno col quinto posto nell’omnium.

Simone Consonni-Francesco Lamon, 8: fantastico il loro quarto posto di oggi nell’americana (o madison), arricchito dalla vittoria dell’ultimo sprint di gara.

Quartetto maschile, 7: Alex Buttazzoni, Simone Consonni, Francesco Lamon e Davide Plebani hanno chiuso la loro prova al settimo posto (sconfitta la Russia nello scontro per il 7°-8° posto) dopo aver comunque sperato di poter giocarsi il bronzo con il sesto crono. L’oro è andato alla Gran Bretagna, battuta in finale la Francia. Assente Filippo Ganna, per i quattro corridori del Bel Paese sarà stata tuttavia un’ottima occasione per fare esperienza.

Gloria Manzoni, 6,5: risultati di tutto rispetto quelli ottenuti dalla giovanissima vercellese (classe 1998) in terra scozzese. Gloria è stata capace di entrare nella finalina dal 7° al 12° posto, gara non portata a termine a causa di una caduta di gruppo in cui sono state coinvolte altre tre atlete. Eliminata ai sedicesimi di finale invece nel torneo della velocità individuale, sconfitta dalla statunitense Mandy Marquardt.

giuseppe.bernardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Federciclismo

Lascia un commento

Top