Ciclismo, l’UCI annuncia la riforma sul WorldTour: 18 squadre per la prossima stagione

Cu5MCCDXgAAYB_M1.jpg

È stata annunciata ufficialmente dall’Unione ciclistica Internazionale la riforma del World Tour per le prossime stagioni: “Nuove regole sono state adottate per il WorldTour in vista della stagione 2017, regole che saranno pubblicate prima del prossimo seminario WT che si svolgerà il 6 e 7 dicembre a Maiorca.  Per il 2017 e 2018 le licenze del massimo circuito saranno 18, mentre diventeranno 17 nel 2019 e 16 nel 2020. Un gruppo di lavoro si concentrerà su questo punto e nell’analizzare altri punti in discussione. I punti chiave della Riforma saranno compresi da questo nuovo regolamento, compresa l’assegnazione di una licenza triennale agli organizzatori delle nuove prove WTIl Consiglio del Ciclismo Professionistico ha dibattuto sulle regole di partecipazione delle squadre a tali gare: gli organizzatori dovranno invitare tutti i team del WorldTour ma questi non avranno alcun obbligo e la partecipazione sarà facoltativaÈ stato deciso inoltre che d’ora in poi sarà considerata la sola Classifica Mondiale, con la scomparsa della Classifica WorldTour adottata fino a quest’anno. E sempre la Classifica Mondiale verrà utilizzata anche per stilare la classifica per Nazioni” – le novità riportate dal sito tuttobiciweb.it.

Ricordiamo che le licenze in questione non sono ancora state assegnate. Tuttavia, il presente comunicato toglie ogni dubbio circa il futuro di alcune formazioni quali Bora-Hansgrohe e Bahrain-Merida che, a questo punto, possono essere considerate ufficialmente squadre del World Tour (al posto di IAM e Tinkoff).

giuseppe.bernardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter UCI RWC Doha 2016

Lascia un commento

Top