Ciclismo: il mercato della Cannondale-Drapac. Vanmarcke il super colpo

800px-Tour_de_Suisse_2015_Stage_2_Risch-Rotkreuz_189773306021.jpg

Dopo qualche annata al top, nelle quali al suo interno si sono visti sbocciare fior fior di talenti del calibro di Vincenzo Nibali e Peter Sagan, la Cannondale (ora diventata Cannondale-Drapac), sta attraversando un momento di calo e non si ritrova più tra le migliori squadre del circuito World Tour. Proverà a cambiare l’andamento nel 2017 con qualche buon colpo di mercato: andiamo a fare il riepilogo.

Un nome su tutti: Sep Vanmarcke. A 28 anni il corridore belga ha raggiunto la maturità giusta per conquistare un successo importante che ancora gli manca in un palmares ricco di piazzamenti. Dopo quattro anni tra Belkin e Team Lotto NL Jumbo, approda in una squadra che potrebbe dargli il giusto apporto nelle sue amate classiche del Nord. Giro delle Fiandre o Parigi Roubaix? Poco importa al fenomeno belga che si è piazzato per due volte sul podio della corsa casalinga e in una circostanza ha sfiorato il colpaccio sulle pietre francesi. A supportarlo nella Foresta di Arenberg potrebbe esserci un ritrovato Taylor Phinney, in arrivo dalla BMC: l’americano dopo una brutta caduta sembra essere tornato al top e potrebbe togliersi qualche soddisfazione soprattutto nelle prove contro il tempo.

Da dire però che, oltre ai due sopracitati, il resto mercato della Cannondale è stato in perdita: infatti gli arrivi di Clarke, Scully, Canty (tutti australiani) e del giovane australiano Carthy difficilmente riusciranno a sopperire alle uscite di corridori del calibro di Moser, Navardauskas e Breschel.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Di youkeysTour de Suisse 2015 Stage 2 Risch-Rotkreuz, CC BY 2.0, Collegamento

Lascia un commento

Top