Ciclismo, Bahrain-Merida: analisi della rosa. Vincenzo Nibali il faro, 8 italiani presenti

Nibali-Cometto-Boschetti-5.jpg

Mentre la sessione di ciclomercato si avvia alla conclusione, alcune squadre sono già “sazie” avendo completato il roster, ma altre sono ancora alla ricerca degli ultimi colpi da mettere a segno. Una di queste è la Bahrain-Merida, la cui formazione può dirsi pressoché completa. Il nuovo team del piccolo stato asiatico, dalla prossima stagione, sarà certamente un protagonista del ciclismo mondiale (nonostante non sia ancora certo il possesso della licenza World Tour). Le vicende della neonata squadra rossoblu interessano molto da vicino anche tutti gli appassionati italiani perché, nell’attuale roster di 25 corridori,c’è anche Vincenzo Nibali, uno dei simboli del pedale nostrano. Tutto il lavoro di “arruolamento” degli atleti è stato fatto intorno alla figura dello Squalo dello Stretto, espressamente designato dalla dirigenza uomo immagine della squadra. Sarà quindi lui a rivestire il ruolo di capitano nelle grandi corse a tappe a cui parteciperà.

Qualche statistica: 25 effettivi di 11 nazioni diverse, la più rappresentata delle quali è quella italiana (8), seguita dalla slovena (5) e spagnola (4). Uno dei primi acquisti è stato proprio Vincenzo Nibali (3 agosto 2016) mentre il più recente cronologicamente è stato Joaquín “Purito” Rodriguez (20 ottobre 2016). Lo spagnolo è anche il più anziano del gruppo (classe 1979) mentre i più giovani sono il connazionale di Rodriguez, Iván García Cortina, e due sloveni, Domen Novak e David Per (1995).

Con Vincenzo Nibali leader nelle corse più prestigiose, l’ingaggio di Purito Rodriguez rappresenta la volontà concreta, da parte della dirigenza, di voler costruire qualcosa di solido, alla ricerca di risultati di spicco già dal primo anno di attività. L’ex Katusha è dunque il grande uomo da salite da affiancare ad un capitano come Nibali, in grado di battersi per le prime posizioni nei Grandi Giri. Insieme a Vincenzo, in squadra ci sarà anche il fratello minore Antonio, 24enne, ex Nippo-Vini Fantini, che, in questa stagione ha già dato buone impressioni con l’undicesimo posto in classifica generale al Giro di Giappone. Il suo ingaggio, tuttavia, appare più come il desiderio (di team e corridore) di continuare a crescere in un ambiente competitivo e circondato da grandi atleti. I nomi degli altri italiani della Bahrain-Merida sono quelli di Enrico Gasparotto, Giovanni Visconti, Valerio Agnoli, Manuele Boaro, Niccolò Bonifazio e Sonny Colbrelli che si è guadagnato la chance di correre nell’élite del ciclismo a suon di grandi risultati durante la stagione che va a concludersi. Ciononostante non mancheranno i grandi corridori stranieri, come il sopraccitato Rodriguez,  il bielorusso Konstantin Siutsou (ex Team Sky) o lo spagnolo Jon Izagirre (lo scorso anno alla Movistar).

Di seguito la lista dei 25 corridori ufficializzati dalla Bahrain-Merida

Naz. Sportivo Anno
Italia Valerio Agnoli 1985
Spagna Jon Ander Insausti 1992
Giappone Yukiya Arashiro 1984
Italia Manuele Boaro 1987
Slovenia Grega Bole 1985
Italia Niccolò Bonifazio 1993
Slovenia Borut Božič 1980
Taiwan Feng Chun Kai 1988
Rep. Ceca Ondrej Cink 1990
Italia Sonny Colbrelli 1990
Spagna Iván García Cortina 1995
Italia Enrico Gasparotto 1982
Etiopia Tsgabu Grmay 1991
Australia Heinrich Haussler 1984
Spagna Jon Izagirre 1989
Spagna Javier Moreno 1984
Lituania Ramūnas Navardauskas 1988
Italia Vincenzo Nibali 1984
Italia Antonio Nibali 1992
Slovenia Domen Novak 1995
Slovenia David Per 1995
Slovenia Luka Pibernik 1993
Spagna Joaquim Rodríguez 1979
Bielorussia Kanstancin Siŭcoŭ 1982
Italia Giovanni Visconti 1983

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Cometto Boschetti

Lascia un commento

Top