Calcio, Europa League 2016/17: Roma incerottata a Vienna, Inter caos nella trasferta decisiva contro il Southampton

pagina-fb-europa-league.jpg

Tornano in campo le quattro squadre italiane per la quarta giornata di Europa League 2016-2017. La Roma di Luciano Spalletti vola a Vienna che, alle ore 19:00 di domani, se la vedra contro l’Austria Vienna in una sfida importante per stabilire il primato del girone E. Attualmente, infatti, entrambe le compagini sono in vetta a quota 5 punti, dopo l’incredibile pareggio dell’Olimpico quando i giallorossi, avanti 3-1, si fecero rimontare proprio dagli austriaci. I capitolini affrontano questa sfida non nelle migliori condizioni: l’ultimo infortunio di Emerson  tra l’altro inserito nella top 11 europea della settimana del portale “Whoscored”, è l’ennesimo di una lunga lista che sta tormentando Spalletti da inizio stagione. Di fatto la Roma si presenterà all’incontro del Ernst-Happel-Stadion con soli 4 difensori di ruolo: il terzino Bruno Peres ed i centrali 

Non sorride di certo neanche l’Inter, in grande crisi di risultati in campionato e con Frank De Boer esonerato dopo il ko di Genova contro la Sampdoria. Una decisione forte da parte di una società nella quale convivono troppe anime e non si comprende quale sia la linea da seguire. Quel che è certo è la presenza in pachina del mister della Primavera Fabrizio De Vecchi che affronterà la difficile trasferta al St Mary’s contro il Southampton (domani ore 21:05), sconfitto a San Siro non senza soffrire. Neroazzurri che dovranno centrare il bersaglio grosso per rimettersi in carreggiata nel gruppo K dal momento che, allo stato attuale, si trovano in ultima posizione a quota 4 punti in un girone comunque molto equilibrato capeggiato dallo Sparta Praga (6 punti) con due lunghezze di vantaggio sugli inglesi e l’Hapoel e tre sull’Inter.

Situazione invece meno problematica per la Fiorentina di Paulo Sousa, nel raggruppamento J, con i viola in testa a quota 7 punti. La sfida allo Stadio Artemio Franchi sarà teatro di un confronto importante per i gigliati che puntano a vincere contro lo Slovan Liberec per sistemare ulteriormente un girone già in discesa.  Non proprio un match point per i fiorentini, ma una bella occasione per dare una spallata decisa. “Servirà intensità” ha dichiarato in conferenza stampa Paulo Sousa “Anche perché lo Slovan nel secondo tempo di due settimane fa potrebbe aver preso un po’ di coraggio. Sta a noi controllare il gioco e vincere la partita”.

Chiosando sul Sassuolo, i neroverdi andranno a caccia dei tre punti tra le mura amiche del Mapei Stadium che, a partire dalle ore 19:00, ospiterà il quarto impegno degli uomini di Eusebio Di Francesco contro il Rapid Vienna. In Austria, la compagine di Di Francesco è uscita con un pari (1-1) ed ora, con quattro punti in classifica, l’obiettivo è vincere per mantenere intatte le possibilità di qualificazione nel girone F che vede in testa il Genk. Molti mi chiedono se voglio andare avanti in campionato o in Europa? Cosa ci siamo arrivati a fare allora? Ovvio che vogliamo andare avanti il più possibile ovunque – le parole del mister del Sassuolo in conferenza stampa –  Visto che me lo chiedete sempre ecco la situazione infortunati: non avremo Magnanelli, Antei e Missiroli che valuteremo dopo la sosta. Sensi fuori, sarà da valutare. Berardi indefinibile, Duncan indefinibile. Cannavaro invece da valutare se può giocare con il tutore. Letschert, se tutto va bene lo avremo a gennaio”. Infermeria piena per il club del Presidente Giorgio Squinzi che affronterà l’impegno europeo con le risorse massime a disposizione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo facebook Europa League

Lascia un commento

Top