Calcio, Champions League 2016-2017: Lionel Messi da record ed insultato a Manchester

profilo-twitter-Champions-League.jpg

Una serata con più ombre che luci per Lionel Messi quella di Manchester contro il City di Pep Guardiola. Una sconfitta clamorosa del Barcellona 3-1, per come si è originata: dopo venti minuti di gara, infatti, i catalani erano in vantaggio per 1-0, grazie al goal messo a segno dal fenomeno argentino, ma i Citizens dell’ex Guardiola sono poi riusciti a ribaltare la situazione rifilando agli spagnoli tre reti. Un ko mitigato dal nuovo record infranto da Leo:  il 54°  goal nelle fasi a gironi di Champions League superando  l’ex campionissimo Raul, rimasto a quota 53 reti messe a segno nella sua militanza con Real Madrid e Schalke 04.

Un nuovo primato firmato da Leo il quale, però, oltre al bruciante ko ha dovuto sopportare alcune provocazioni dei giocatori di casa negli spogliatoi a partita terminata. L’argentino, infatti, secondo quanto rivelano oggi i media spagnoli, sarebbe stato stuzzicato da un avversario che lo avrebbe invitato ironicamente a seguirlo nello spogliatoio del City “Senza nascondersi”. Messi avrebbe a quel punto reagito con ira e sarebbe stato frenato dal compagno di nazionale Aguero, militante nella squadra avversaria. Lo scontro avrebbe poi avuto un’ulteriore coda quando il campione dei Blaugrana, accompagnato dal delegato del Barcellona Carles Nadal, si sarebbe recato nello spogliatoio del City per chiedere un chiarimento.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da profilo twitter Champions League

Lascia un commento

Top