Boxe: Andrea Scarpa alla difesa del titolo WBC Silver. I prossimi appuntamenti internazionali per i pugili italiani

Boxe-Andrea-Scarpa.jpg

Archiviata la sconfitta di Giovanni De Carolis contro Tyron Zeuge, che ha visto l’Italia perdere il suo unico campione mondiale in carica, è tempo di proiettarsi verso i prossimi appuntamenti internazionali che vedranno come protagonisti i professionisti italiani. Con la resa del romano, il “leader” nazionale diventa Andrea Scarpa, attuale detentore del titolo WBC Silver dei pesi superleggeri, cintura conquistata nello scorso giugno grazie ad una splendida vittoria per KO tecnico ai danni del britannico John Wayne Hibbert. Il ventinovenne, che in carriera vanta venti vittorie e due sconfitte, tornerà sul ring il prossimo 26 novembre alla Webley Arena, dove sarà chiamato a difendere il titolo contro il padrone di casa Ohara Davies, ventiquattrenne imbattuto nei tredici incontri disputati. Un eventuale successo potrebbe anche dargli la possibilità di sfidare il campione mondiale WBC-WBO, lo statunitense Terence Crawford.

Già il prossimo giovedì 10 novembre, intanto, ritroveremo sul ring Massimiliano Ballisai, trentunenne da venti vittorie e tre sconfitte, che andrà alla ricerca della cintura intercontinentale IBF dei pesi leggeri, lasciata vacante dall’irlandese Stephen Ormond. Sul ring della Halle Georges Carpentier di Parigi, il suo avversario sarà il francese Yvan Mendy (35 vittorie, quattro sconfitte ed un pareggio).

Sabato 19 novembre toccherà invece al ventitreenne italo-marocchino Mohammed Obbadi, che proverà a conquistare la cintura vacante di Campione dell’Unione Europea dei pesi mosca. Con le sue dieci vittorie in altrettanti incontri disputati, Obbadi si presenterà sul ring di Manzano, in provincia di Udine, come favorito contro il veterano rumeno Silvio Olteanu, trentottenne che vanta sedici vittorie, dieci sconfitte ed un pareggio.

In programma per il 10 novembre, è stato invece rinviato di un mese l’incontro tra il campano Samuele Esposito ed il padrone di casa francese Franck Petitjean per il titolo vacante dell’Unione Europea dei pesi superleggeri. La cintura è stata infatti lasciata dal suo precedente detentore, lo spagnolo Sandor Martín. In carriera, Esposito vanta un bilancio di ventuno vittorie e tre sconfitte, compresa quella dell’aprile 2015 proprio contro l’iberico Martín, mentre Petitjean ha ottenuto sedici vittorie, quattro sconfitte e tre pareggi. Ricordiamo che l’incontro era già stato programmato una prima volta il 27 maggio, prima di essere rinviato a novembre e quindi al 10 dicembre.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top