Bob, Coppa del Mondo 2016-2017: si parte Whistler. I favoriti di tutte le discipline

10599671_10152858197968168_8338171748030113854_n1.jpg

Si comincia nel weekend. Scatta a Whistler, in Canada, sul catino che ha ospitato i Giochi Olimpici di Vancouver del 2010, la Coppa del Mondo di bob che proseguirà poi con altre sette tappe e la conclusione in quel di PyeongChang, sede dei prossimi Giochi invernali (questo il calendario). Non ci saranno azzurri in gara almeno per le prime tappe (dovrebbe rientrare per le gare in Europa Simone Bertazzo, attualmente in recupero da un infortunio muscolare), andiamo a vedere dunque i favoriti disciplina per disciplina.

Bob a 2

A sorprendere tutti (non solo gli atleti, ma anche gli addetti ai lavori) lo scorso anno è stato proprio colui che a PyeongChang disputerà la gara di casa: il sudcoreano Wun Yun-Jong, che proprio in Canda ottenne la prima vittoria in carriera, coronando un 2015-2016 super con la coppetta di specialità. Qualche errore di troppo (e una tappa per parte conclusa a 0 punti) ha privato i grandi favoriti Oskars Melbardis (lettone) e Francesco Friedrich (tedesco) di giocarsi il successo: saranno loro però a partire in pole position in questa stagione. Da seguire anche l’altro teutonico Nico Walther, già più volte piazzato nella scorsa stagione.

Bob a 4

Molto probabile una sfida tutta in casa tedesca con i già citati Friedrich e Walther che proveranno ad insidiare il campione uscente Maximilian Arndt, che al momento sembra un gradino sopra tutti gli altri. I maggiori rischi arrivano dalla Svizzera, con il sempre regolare Rico Peter, e dalla Russia, con Alexander Kasjanov pronto a piazzarsi nella top-5. Da seguire ovviamente anche Melbardis, che nel 4 può sempre sorprendere. Per le tappe nordamericane da seguire il canadese Justin Kripps.

Bob a 2 donne

Una battaglia tutta in casa nordamericana quella che si prevede al femminile. Con una condizione al top, non dovrebbe avere rivali Elana Meyers Taylor, che però lo scorso anno si è assentata molto a causa di un infortunio (è la campionessa olimpica in carica). Proveranno a sfruttare qualche calo della statunitense la connazionale Jamie Greubel Poser e la detentrice della coppa Kaillie Humphries (Canada). In terra europea da segnalare i nomi dell’austriaca Christina Hengster, della belga Elfje Willemsen e della teutonica Anja Schneiderheinze.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ken Childs

Lascia un commento

Top