Basket femminile, qualificazioni Europei 2017: stasera Italia-Gran Bretagna. Una vittoria per volare all’Europeo

basket-femminile-italia-montengro-fb-fip.jpg

La prenotazione per la Repubblica Ceca è già stata bloccata ed ora non resta che confermarla. La nazionale italiana di basket femminile è ad un passo dalla qualificazione agli Europei del prossimo anno e per avere la matematica certezza di partecipare alla rassegna continentale basterà un successo questa sera a Lucca contro la Gran Bretagna. 

Le azzurre sono attualmente in testa al girone a punteggio pieno ad otto punti, complici i quattro successi consecutivi in altrettante partite. Una vittoria con le britanniche darebbe non solo la certezza della qualificazione ma anche quella del primo posto in classifica e la partita di mercoledì con il Montenegro diventerebbe inutile. 

All’andata la squadra di coach Capobianco si è imposta a Manchester 60-48 grazie ad una super prestazione di Chicca Macchi (27 punti). Anche stasera il gruppo della Famila Schio sarà quello determinante per il rendimento della squadra azzurra: non solo Macchi, ma anche Giorgia Sottana, Raffaella Masciadri, Martina Bestagno e Cecilia Zandalasini.

Il principale pericolo in casa Gran Bretagna è Johanna Leedham, che sta viaggiando ad oltre 20 punti e 9 rimbalzi di media. Rispetto alla partita d’andata ci sarà anche il centro Temi Fagbenle, che proverà a mettere in difficoltà sotto canestro le lunghe italiane. 

Così ha presentato la sfida Andrea Capobianco: “La Gran Bretagna è una squadra che prende forza e fiducia dall’attacco, la maggior parte dei loro tiri arriva nei primi 14 secondi. Si affidano spesso al talento offensivo di Leedham, pericolosa sul pick and roll e in penetrazione. In più c’è Temi Fagbenle, centro che lo scorso anno non è stata della partita e che garantisce loro una dimensione in più. Sarà una partita equilibrata, decideranno i dettagli: parlo di rimbalzi, di palle recuperate, di aiuti difensivi. Dobbiamo limitare la loro transizione e muovere la palla nei due lati del campo, scelta che a Manchester si è rivelata vincente. E’ una sfida importantissima per noi e decisiva per loro, si giocherà sul filo dei nervi e sarà quindi importante mantenere la serenità anche se dovessimo incassare un parziale negativo. Le ragazze in questa settimana hanno lavorato molto bene. Siamo pronti. Poi il responso lo darà il campo”.

 

 

le dichiarazioni dal sito FIP

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

foto pagina FB della FIP

Lascia un commento

Top