Basket, Eurolega 2016/2017: Sanders incontenibile, l’Olimpia Milano manda ko il Baskonia

rakim-sanders-basket-olimpia-milano-foto-origo.jpg

Comincia nel migliore dei modi la settimana di fuoco dell’Olimpia Milano. L’Emporio Armani supera 88-76 gli spagnoli del Baskonia, ottenendo il secondo successo consecutivo dopo quello della scorsa settimana contro l’Efes. Una prestazione molto convincente per la squadra di Jasmin Repesa, che per la prima volta in stagione subisce meno di 80 punti, mostrando finalmente un buon atteggiamento difensivo. Il tecnico serbo ha ruotato abbastanza i suoi uomini, anche perchè giovedì si replica a Belgrado con la Stella Rossa.

Grande protagonista della serata Rakim Sanders, che chiude con 19 punti. Momento magico della stagione per l’ala americana, che è ancora il migliore per distacco in casa Olimpia. Chiudono in doppia cifra anche Ricky Hickman (13 punti e quasi tutti nel secondo tempo) e Krunoslav Simon (10). Agli spagnoli non bastano i 21 punti di uno scoppiettante Shane Larkin, mentre Andrea Bargnani si ferma a quota dodici: buon primo tempo per il romano, che si spegne un po’ dopo l’intervallo soffrendo un po’ troppo in difesa.

Inizio di partita molto equilibrato con un continuo botta e risposta tra Bargnani e Gentile (tenuto poi in panchina da Repesa per tutto il secondo tempo). Proprio nel finale di quarto arriva l’allungo milanese con la tripla sulla sirena di Kalnietis che fa toccare a Milano il +10. Nel secondo quarto si accende Sanders, che prima brucia la retina dai tre punti e poi serve un assist perfetto a Macvan che firma il +18. Il Baskonia tenta una reazione, ma il finale di quarto è ancora milanese con Hickman e l’Olimpia all’intervallo è avanti di quattordici punti.

Al rientro dagli spogliatoi Milano riesce a conservare il suo vantaggio e i protagonisti sono il solito Rakim Sanders ed un sempre più efficace Awudu Abass, utile non solo in difesa, ma anche in attacco con una tripla addirittura del +19, prima della bomba di Blazic che interrompe il dominio milanese. Si entra negli ultimi dieci minuti con l’Olimpia in pieno controllo. Gli spagnoli provano a rientrare, ma Simon li respinge ancora indietro. Nel finale ci sono tanti errori e alla fine il divario è solo di dodici punti, forse l’unico rammarico di una grande serata per Milano 

Questo il tabellino della partita

EMPORIO ARMANI MILANO – BASKONIA VITORIA 88-76 (27-17; 22-18; 23-21; 16-20)

Milano: McLean 5, Gentile 7, Hickman 13, Kalnietis 5, Raduljica 5, Dragic 8, Macvan 6, Pascolo 2, Cinciarini, Sanders 19, Abass 8, Simon 10

Baskonia: Larkin 21, Bargnani 12, Voigtmann 16, Hanga 8, Sedekerskis, Beaubois 6, Blazic 5, Diop, Tillie 6, Budinger 2, Luz

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTO di Valerio Origo

andrea.ziglio@oasport.it

 

 

Lascia un commento

Top