Basket, Eurolega 2016/2017: Milano fa visita al Bamberg. L’Olimpia ricerca il successo a casa di Melli e Trinchieri

andrea-cinciarini-basket-olimpia-milano-foto-origo.jpg

Un mese per capire quale sarà il futuro in Eurolega. Quattro partite che diranno se l’Olimpia Milano ha le carte giuste per credere nella qualificazione ai quarti di finale. Una serie di scontri diretti che si apre con la sfida in Germania al Bamberg e che vede l’EA7 quasi costretta a vincere dopo le due sconfitte consecutive con Olympiacos e Real Madrid. Sarà un match verità per la squadra di Repesa, dal quale potrebbe uscire un primo verdetto sulla prosecuzione del cammino europeo di Milano.

Vincere in Germania porterebbe l’Olimpia sempre più vicina a quel definitivo salto di qualità. Servirà una prova di grande maturità per Cincirarini e compagni, chiamati soprattutto ad una risposta in fase difensiva, dopo che in quattro partite gli avversari hanno superato quota 90 punti in tre circostanze.
Non ci sarà Milan Macvan ed è un’assenza pesante, visto che il serbo è stato finora uno dei migliori tra i milanesi. Ci si aspetta una reazione d’orgoglio ed una rispota in campo da parte di Alessandro Gentile, dopo l’ennesimo caso scoppiato la scorsa settimana dopo alcune sue dichiarazioni.

Il Bamberg ha un record peggiore dell’Olimpia (1-3), ma condizionato da due sconfitte di un punto con il Fenerbahce (trasferta) e con il Panathinaikos (casa). Da ormai una stagione gioca in Germania Nicolò Melli, grande ex della serata e con lui ci sono anche alcune vecchie conoscenze del nostro campionato come Nikos Zisis (a Siena), Leon Radosevic (anche lui a Milano) e Vladimir Veremeenko (scorso anno a Reggio Emilia). Un Bamberg molto italiano visto che in panchina siede Andrea Trinchieri, regista e produttore di un progetto molto serio e ambizioso in Germania.

Rispetto allo scorso anno i tedesci hanno perso Brad Wanamaker, passato al Darussafaka, ma hanno confermato il roster della passata stagione, aggiungendo  il francese Fabien Causeur. Squadra forte e difficile da affrontare e che soprattutto non si tira indietro quando c’è da giocare punto a punto. Attenzione anche al tiratore lettone Janis Strelnieks e all’ala americana Darius Miller.

I precedenti sono a favore di Milano, che si è imposta in entrambe le sfide finora giocate. Nella regular season 2013/2014 l’Olimpia vinse in Germania 76-62 e poi anche in casa 74-73, trascinata sempre da un ottimo Alessandro Gentile.

Così ha presentato la sfida Jasmin Repesa: “Affrontiamo una squadra ben allenata, che gioca bene e ha il vantaggio di essere una delle formazioni europee che hanno cambiato di meno rispetto alla stagione scorsa. Dovremo migliorare nell’esecuzione del piano gara e nell’attenzione ai dettagli soprattutto difensivi”

Ha paralto anhe il capitano Andrea Cinciarini: “Finora non abbiamo mai avuto grandi problemi a segnare anche 90 punti ma dove dobbiamo migliorare è in difesa per non sprecare quanto di buono facciamo sull’altro lato del campo come purtroppo è successo con il Real Madrid. L’obiettivo è questo”

tutte le dichiarazioni dal sito dell’Olimpia

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTO di Valerio Origo

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top