Basket, Champions League 2016/2017: Venezia domina in Finlandia, Varese perde ancora

basket-stefano-tonut-venezia-fb-reyer-venezia.jpg

Una vittoria ed una sconfitta per le squadre italiane nella serata di Champions League. Successo importante dell’Umana Venezia in Finlandia contro il Kataja Basket.
La Reyer domina 92-68 ed ottiene il terzo successo nella competizione. Venti minuti di puro dominio per Venezia, che nel secondo quarto realizza un parziale di 24-9 che le permette di andare all’intervallo in vantaggio di 23 punti. Nei successivi due quarti la squadra di De Raffaele ha amministrato, gestendo anche le forze in vista del campionato.
In casa Venezia da segnalare le buone prestazioni di Marquez Haynes e Melvin Ejim, entrambi autori di 14 punti, mentre ai finlandesi non bastano i 17 punti di Daniel Mullings.

Quarta sconfitta consecutiva per la Openjobmetis Varese, che è sempre più ultima in classifica nel gruppo C. Ache davanti al proprio pubblico la squadra di coach Moretti non riesce a tornare al sucesso, venendo sconfitta in casa dai polacchi del Rosa Radom per 69-62.
Un match in equilibrio per venti minuti con Varese che avava chiuso avanti all’intervallo di cinque punti. Al rientro dagli spogliatoi è cominciata la rimonta ospite, culminata con un parziale di 21-11. Nell’ultimo qaurto i polacchi hanno controllato tutti i tentativi di rimonta di Varese, centrando il loro terzo successo in Champions League.
Tyrone Brazeltone è il protagonista della serata con 19 punti, mentre a Varese non bastano i 14 punti di Eric Maynor e Christian Eyenga.

Questo il tabellino delle partite

KATAJA BASKET – UMANA REYER VENEZIA 68-92 (18-26; 9-24; 17-19; 24-23)

Kataja: Mullings 17, Johnson 14, Bradley 11
Venezia: Haynes 14, Ejim 14, Viggiano 12

 

OPENJOBMETIS VARESE – ROSA RADOM 62-69 (19-18; 18-14; 11-21; 14-16)

Varese: Maynor 14, Eyenga 14, Avramovic 10
Rosa: Brazelton 19, Jackson 15, Zyskowski 13

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top