Atletica, Maratona New York 2016: Stanley Biwott e Mary Keitany pronti per la conferma, le dichiarazioni della vigilia

Mary_Keitany_wiki.jpg

La stagione dell’atletica è pronta per vivere un nuovo ed importante appuntamento, con la 46esima edizione della maratona di New York, la più celebre ed affascinante del mondo, che quest’anno vedrà la partecipazione di oltre 60mila atleti.

Tra loro, spicca la presenza dei campioni uscenti, i keniani Stanley Biwott e Mary Keitany, molto agguerriti anche nella conferenza stampa della vigilia, dimostrando una gran voglia di confermarsi, incentrando gli allenamenti proprio in vista della gara della Grande Mela.

“L’anno scorso è stata la mia prima vittoria in quelle più grandi (circuito delle maratone Major). Mi ha portato ad un altro livello “, ha dichiarato il 30enne, capace di migliorarsi nuovamente nell’anno corrente, percorrendo i 42km di Londra in 2:03:51. Poche parole, ma molto determinate, anche per la campionessa mondiale di mezza maratona del 2009, che si dice pronta a difendere il titolo a Central Park.

Tra gli azzurri, a parlare sono i gemelli Bernard e Martin Dematteis, nell’intervista riportata dal sito della FIDAL. Arrivo a New York con una preparazione giocoforza un po’ “schiacciata”, dopo i Mondiali di corsa in montagna il tempo non è stato molto – dichiara Bernard, alla sua “prima volta” nella distanza – Ma per me, in seguito all’infortunio che mi ha impedito di correre a Roma in primavera, è il debutto e voglio allora godermela tutta: non capita a tutti di esordire in maratona proprio a New York!”

Seconda partecipazione ad una maratona invece per Martin, dopo quella della Capitale dell’ultima primavera. “Per me è già una gioia riuscire a presentarmi al via – dice il campione europeo di corsa in montagna – Per colpa di un’infiammazione al flessore lungo dell’alluce destro, ho passato le ultime settimane a correre in acqua, facendo in piscina anche gli ultimi lavori. Ce l’ho messa tutta lo stesso, ma è ovvio che ho molte più incognite rispetto a Roma. In nessun modo volevo però mancare e sono convinto che, a prescindere, questa potrà essere per me una grande esperienza”. 

Non resta dunque che lasciare spazio alla corsa, che prenderà il via alle 14:45 dal ponte di Verrazzano.

Foto: Wikipedia

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top