Volley, SuperLega – Terza giornata: Trento anticipa per il Mondiale, Modena derby a Ravenna, Perugia facile

Trento-volley.jpg

Arriva venerdì e inizia una nuovo weekend di SuperLega. Dobbiamo ormai fare l’abitudine con il nuovo anticipo che questa volta aprirà la terza giornata del massimo campionato italiano di volley maschile.

A inaugurare le danze toccherà a Trento che al termine della sfida a Padova prenderà l’aereo alla volta di Betim (Brasile) dove da martedì andrà all’assalto del Mondiale per Club. La trasferta in terra veneta servirà proprio per far carburare al massimo i motori e presentare al top della forma per l’appuntamento iridato a cui la squadra del Presidente Mosna, già salita sul Tetto del Mondo per quattro volte nella sua storia, tiene tantissimo.

Espugnare Padova, però, sarà tutt’altro che semplice per gli uomini di coach Lorenzetti che dopo aver passeggiato sulle neopromosse Vibo Valentia e Sora si troveranno di fronte a un compito decisamente più impegnativo, contro una formazione che cinque giorni fa ha fatto penare Perugia. In casa i ragazzi di Baldovin hanno esordito al meglio asfaltando Ravenna e ora vorranno mettere in difficoltà anche i dolomitici, motivati a proseguire la loro marcia.

Trento si è presentata nell’ultima uscita con sei italiani nel sestetto titolare, vedremo se il copione verrà ripetuto oppure se Jan Stokr, Sebastian Solé e Tine Urnaut riprenderanno il loro posto: il giovane Gabriele Nelli, il buon Daniele Mazzone e la certezza Oleg Antonov hanno dato sicurezza. Simone Giannelli e Filippo Lanza saranno i trascinatori della squadra che dovranno affrontare l’offensiva di Giannotti e Maar oltre a un servizio insidioso.

 

Le altre big che lottano per lo scudetto si sfideranno a distanza domenica pomeriggio, tutte in trasferta e con compiti più o meno facili.

La pratica più semplice, almeno sulla carta, spetta a Perugia che farà visita alla neopromossa Sora reduce dalle batoste subito con Trento e Modena. I Block Devils, dopo aver sofferto contro Padova nella giornata no di Ivan Zaytsev, devono subito riprendere a macinare il gioco dei giorni migliori, sperando che lo Zar ritorni prontamente il giocatore dirompente che è sempre stato. Verrà schierato da opposto anche se il rientro di Atanasijevic sembra essere imminente. Capitan Birarelli, i muri di Podrascanin, la solidità di Russell e Berger, la regia di De Cecco: questa volta chi sarà l’MVP premiato dal vulcanico Presidente Sirci negli spogliatoi con i suoi video ormai diventati virali?

Civitanova sarà invece impegnata a Latina, squadra reduce da due sconfitte consecutive e desiderosa di sbloccarsi dopo aver perso al tie-break contro Ravenna. La Lube invece sta volando e non vuole fermare la sua rincorsa scatenata anche se coach Chicco Blengini dovrà sempre regolarsi nel rispettare l’obbligo dei tre italiani in campo con l’ormai costretta rinuncia al libero Grebennikov (giocherà Pesaresi), la stella Osmany Juantorena a macinare gioco accanto a Kaliberda, Christenson in diagonale con il bomber Sokolov. Il bulgaro sarà chiamato a un intenso duello con Fox Fei, determinato a far saltare il banco: è l’uomo di punta dei laziali, nettamente sfavoriti alla vigilia ma in grado di tirare un brutto scherzo al loro vecchio allenatore.

Attesissimo derby per Modena che calcherà il campo del Pala De André nella sempre sentita sfida con Ravenna. Rivalità sempre accesa tra le due squadre con i Campioni d’Italia che cercano una vittoria importante in una trasferta sempre molto insidiosa. Luca Vettori è in momento di forma allucinante e sembra essere imbattibile, Earvin Ngapeth deve ancora arrivare al suo top, al centro Max Holt è sempre più determinante ma c’è curiosità su chi lo affiancherà tra Matteo Piano e Kevin Le Roux. Dall’altra parte della rete il dinamitardo Torres, la regia del giovane Spirito, la precisione di Lyneel e i muri di Bossi proveranno a contrastare i canarini di Roberto Piazza.

 

L’altra capolista Verona affronterà Piacenza. Gli scaligeri sono lanciatissimi, hanno ritrovato Djuric e Ferreira, i centrali Zingel e Anzani sono ormai affiatatissimi, Baranowicz una certezza in cabina di regia, Uros Kovacevic il trascinatore. I ragazzi di Andrea Giani (affiancato alla panchina della Nazionale Polacca) partono con i favori del pronostico contro gli emiliani affossati da Perugia e Civitanova ma che potranno contare su Leo Marshall, in campo però da straniero: riuscirà lo schiacciatore di origini cubane, affiancato dalla diagonale Hernandez-Hierrezuelo, a invertire la rotta della banda Giuliani?

Occhi puntati anche sul derby tra Monza e Milano, partita molto sentita da entrambe le parti dopo le querelle delle ultime stagioni. Match che sembra essere in equilibrio: Hirsch, Fromm, Jovovic da una parte Skrimov, Starovic e la regia di Spirito dall’altra.

Completa il programma la sfida tra Vibo Valentia e Molfetta, squadre uscite con le ossa rotta dalle prime due giornate e che avranno voglia di riscatto. Il braccio caldo di Giulio Sabbi sarà indubbiamente l’attrazione di giornata.

 

Di seguito il programma dettagliato della terza giornata di SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile:

VENERDÌ 14 OTTOBRE:

20.30     Kioene Padova vs Diatec Trentino (diretta tv su RaiSport)

DOMENICA 16 OTTOBRE:

18.00     LPR Piacenza vs Calzedonia Verona (diretta tv su RaiSport)

18.00     Top Volley Latina vs Cucine Lube Civitanova (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Gi Group Monza vs Revivre Milano (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Bunge Ravenna vs Azimut Modena (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Biosì Indexa Sora vs Sir Safety Conad Perugia (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Tonno Callipo Vibo Valentia vs Exprivia Molfetta (diretta streaming su Lega Volley Channel)

 

(foto pagina Facebook Modena Volley)

Lascia un commento

Top