Volley, SuperLega – Terza giornata: Perugia e Civitanova in testa, Modena costretta al tie-break

Perugia-volley.jpg

«Sir Safety Conad Perugia - Kioene Padova» 2ª giornata SuperLega UnipolSai Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1


Grosse sorpresa nella terza giornata di SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile. Due big in lotta per lo scudetto sono state trascinate al tie-break partendo da favorite: Verona ha perso, Modena è riuscita a spuntarla.

Ora la SuperLega ha però due capoliste solitarie: Civitanova e Perugia conducono con un punto di vantaggio su Trento (vittoriosa a Padova nell’anticipo) e Modena, due lunghezze di vantaggio su Verona.

 

I Campioni d’Italia si sono trovati sotto per 2-0 nel derby con Ravenna ma al Pala De André i Canarini hanno inscenato una rimonta da urlo, ribaltando la contesa e imponendosi al tie-break dopo aver vinto il quarto e quinto parziale ai vantaggi. A fare la differenza Earvin Ngapeth (20) e Luca Vettori (16, non al top), affiancati da un buon Cook (11) che è stato preferito a capitan Petric. Il centrale Holt è subentrato a partita in corso risultando determinante. Per i giallorossi i soliti Torres e Lyneel.

 

Perugia è stata l’unica big a vincere agevolmente la propria sfida, sbrigando agevolmente la pratica sul campo della neopromossa Sora. I Block Devils si sono imposti con un netto 3-0, volando al comando della classifica generale insieme a Civitanova grazie alla prestazione sopra le righe del centrale Simone Buti che ha affiancato Marko Podrascanin (10) al posto di Emanuele Birarelli: 11 punti per il Buto, stesso score dello Zar Ivan Zaytsev.

Civitanova ha invece perso il primo set sul campo di Latina, ha sofferto anche nella terza frazione ma alla lunga la Lube è uscita vittoriosa trascinata da un super Tsvetan Sokolov (23 punti, 4 muri, 2 aces) e dal solito Osmany Juantorena (17 punti, 5 aces). Ai laziali, incappati nella terza sconfitta consecutiva, non sono bastati i 19 punto di Fox Fei. I ragazzi di Chicco Blengini si confermano in vetta con Perugia e allungano già su Modena e Trento.

 

C’era grande attesa per la prima di Leo Marshall tra le fila di Piacenza dopo le lunga tiritera sul suo transfer. Lo schiacciatore di origini cubani ha segnato 16 punti risultando decisivo nella vittoria dei padroni di casa su Verona che viene così sconfitta per la prima volta in stagione. Primo successo per gli emiliani che hanno limitato al meglio i 27 punti di Uros Kovacevic.

Monza ha sfatato il tabù, vincendo per la prima volta in casa il tesissimo derby con Milano. In una delle partite più attese e sentite dell’intera SuperLega, con le consuete scaramucce pre incontro tra i due Presidenti. Determinante l’assenza dell’infortunato Skrimov tra le fila dei meneghini, l’eterno Angel Dennis deve ancora intendersi con compagni (10), al ritorno nel nostro campionato per uno dei fuggitivi di Cuba. Monza è però stata nettamente superiore in tutti i fondamentali e ha dominato l’incontro trascinata prima dal centrale Verhees e poi dagli attaccanti Fromm e Hirsch che si sono scatenati (15 e 16 punti a testa).

Molfetta espugna il campo di Vibo Valentia trovando la prima vittoria stagionale. Tutti in piedi per la partita strepitosa di Giulio Sabbi, opposto dei pugliesi che si è esaltato segnando addirittura 35 punti!

 

Di seguito i risultati dettagliati della terza giornata di SuperLega e la nuova classifica del massimo campionato italiano di volley maschile:

Top Volley Latina vs Cucine Lube Civitanova        1-3 (25-22; 21-25; 25-22; 18-25)

Kioene Padova vs Diatec Trentino           3-2 (28-26; 12-25; 25-17; 21-25; 13-15)

Gi Group Monza vs Revivre Milano       3-0 (25-21; 25-20; 25-16)

Bunge Ravenna vs Azimut Modena         2-3 (29-27; 25-18; 20-25; 24-26; 13-15)

LPR Piacenza vs Calzedonia Verona        3-2 (25-23; 21-25; 25-18; 20-25; 17-15)

Biosì Indexa Sora vs Sir Safety Conad Perugia        0-3 (22-25; 23-25; 17-25)

Tonno Callipo Vibo Valentia vs Exprivia Molfetta        1-3 (27-29; 17-25; 25-19; 25-27)

 

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Civitanova 9 3 3
2. Perugia 9 3 3
3. Trento 8 3 3
4. Modena 8 3 3
5. Verona 7 3 2
6. Monza 6 3 2
7. Padova 4 3 1
8. Ravenna 3 3 1
9. Molfetta 3 3 1
10. Milano 3 3 1
11. Piacenza 2 3 1
12. Latina 1 3 0
13. Vibo Valentia 0 3 0
14. Sora 0 3 0

Lascia un commento

Top