Volley, SuperLega – Seconda giornata: spezzatino in vista, Civitanova sfida Piacenza. Perugia e Modena, risposte facili?

Giannelli-Lanza-Trento-volley.jpg

Debutta subito nella seconda giornata una delle grandi novità stagionali della SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile. L’anticipo televisivo del venerdì sera, che da qui al termine della regular season diventerà una piacevole abitudine, aprirà il lungo weekend che si concluderà addirittura mercoledì con un posticipo causa qualificazioni agli Europei 2017.

 

Ad inaugurare il fine settimana sarà il match tra Ravenna e Latina, entrambe sonoramente sconfitte al debutto stagionale. Il Pala De André tornerà a essere stabilmente la casa dei giallorossi che ritroveranno il calore della loro tana per eccellenza, quella in cui il leggendario Messaggero conquistò uno scudetto e tre Champions League. Ci si aspetta un’importante cornice di pubblico per la prima casalinga dei ragazzi di Fabio Soli, motivati a riscattare il brutto scivolone di Padova.

In cabina di regia ci sarà il giovane Luca Spirito che aveva subito commentato la sconfitta inaugurale come una tappa importante per il successo, per evitare di commettere gli stessi errori. Ritroverà Torres nel ruolo di opposto ma soprattutto potrebbe essere il giorno del grande rientro di Van Garderen, ormai definitivamente recuperato e pronto a essere schierato di banda, magari in corsa se Lyneel e Grozdanov dovessero sbagliare qualcosa.

La Bunge parte leggermente favorita ma dovrà mostrare continuità e costanza per avere la meglio su una Latina che deve ancora carburare al meglio ma che potrà contare sul determinante contributo di Fox Fei, assente al debutto per un acciacco. Giocherà da opposto in diagonale con l’esperto Sottile, capitan Maruotti di banda con Penchev, Quintana e Gitto al centro.

 

Il big match di giornata è indubbiamente quello tra Civitanova e Piacenza. La Lube è attesissima al suo Eurosuole Forum che si spera sia gremito in ogni ordine di posto: il ricavato, infatti, sarà devoluto alle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto. Sarà una sfida ardua contro gli emiliani, outsider che spera di fare il colpaccio e che settimana scorsa ha messo in difficoltà Perugia.

Coach Blengini dovrebbe schierare titolare il palleggiatore Micah Christenson, ormai definitivamente recuperato dall’operazione al menisco. Da valutare la sua tenuta e l’intesa con l’opposto Sokolov, ma come sempre l’apporto più importante dovrà darlo Osmany Juantorena, Pantera che settimana scorsa ha scardinato la malcapitata Monza in tandem con il bomber bulgaro.

Subito attenzione all’obbligo dei tre italiani: se giocherà il regista statunitense bisognerà o schierare Kovar/Randazzo di banda (ipotesi lontana, giocherà Kaliberda con buona probabilità) oppure puntare sul libero Pesaresi, tenendo in panchina il fenomeno Grebennikov (difficile infatti che si utilizzi una coppia di centrali composta da Candellaro e Cester con Stankovic fuori).

Dall’altra parte della rete coach Giuliani vorrà riscattare il ko di domenica scorsa, maturato davanti a 4000 spettatori spinti. La diagonale cubana Hierrezuelo-Hernandez ha già convinto ma servirà parecchia attenzione in ricezione contro i biancorossi, propensi al gioco offensivo e letali al servizio. Simone Parodi si presenterà da ex ma potrebbe giocare solo qualche scambio: il recupero dall’ennesima operazione prosegue spedito.

 

Trasferta da non sottovalutare per Modena, favorita numero 1 per lo scudetto. I Campioni d’Italia faranno visita al PalaYamamay di Busto Arsizio dove quest’anno giocherà Milano, all’ennesimo spostamento di sede in attesa che la vicenda PalaLido trovi una degna conclusione.

I Canarini partono con tutti i favori del pronostico ma i meneghini, reduci dal successo a Molfetta, hanno voglia di rivalsa. Il tema caldo dell’incontro si conosce già da una settimana: giocherà Earvin Ngapeth? Lasciato a riposo contro Sora a causa di un problema muscolare accusato nel riscaldamento, lo schiacciatore transalpino vuole esordire in questo campionato dopo aver brillato in SuperLega.

Coach Roberto Piazza ha trovato il rimedio Iacopo Massari affiancato a capitan Nemanja Petric ma soprattutto ha pescato un superlativo Luca Vettori, desideroso di replicare la performance stellare della scorsa settimana in tandem con il palleggiatore Santiago Orduna. Il regista è atteso da un duello con il giovanissimo Riccardo Sbertoli, capace di incantare all’esordio e atteso da un nuovo esame in ottica azzurro del futuro insieme al centrale Gianluca Galassi. Si dovrebbe ripartire con i centrali Max Holt e Kevin Le Roux, a meno che all’ultimo non venga data una chance a Matteo Piano.

 

Perugia risponderà a distanza, davanti al proprio pubblico del PalaEvangelisti già sold out per gli uomini di Boban Kovac. Si preannuncia un’ovazione per la star Ivan Zaytsev, chiamato a trascinare i compagni contro Padova in una partita assolutamente alla portata per i Block Devils.

Lo Zar giocherà ancora da opposto ma Atanasijevic sta recuperando rapidamente. Sarà in diagonale con Luciano De Cecco, Podrascanin e Birarelli al centro, i martelli Russell e Berger, Bari il libero. Difficilmente i veneti potranno qualcosa contro questa onda d’urto ma l’ispiratissimo Maar e il sempre prolifico Giannotti proveranno a inventarsi qualcosa dopo aver esordito con un netto 3-0 rifilato a Ravenna.

 

Seconda sfida contro una neopromossa per Trento. I dolomitici, sbarazzatisi di Vibo Valentia alla prima, faranno visita a Sora all’esordio assoluto in Serie A1 davanti al proprio pubblico. I laziali proveranno emozioni a non finire, Lanza e compagni dovrebbero passare abbastanza agevolmente. Si attende una prova di qualità dalla diagonale composta da Giannelli e Stokr, Urnaut vorrà replicare la performance da MVP, curiosità al centro per rivedere Van De Voorde e Solè. Trento è pronta per il Mondiale per Club e deve scaldare i motori.

 

Il programma domenicale sarà completato dal match tra Monza e Vibo Valentia: brianzoli spazzati via all’esordio da Civitanova, calabresi sconfitti a Trento. Entrambe le formazioni cercano i tre punti, i ragazzi di coach Falasca saranno nettamente favoriti: Hirsch e Fromm devono dare una risposta importante.

Posticipo tra Verona e Molfetta. In questo modo gli scaligeri potranno recuperare l’opposto Djuric e lo schiacciatore Ferreira, impegnati nel weekend rispettivamente con la Grecia e con il Portogallo nelle qualificazioni agli Europei 2017. Un aiuto importante per i ragazzi di Giani che ritroveranno due uomini di primissima sfascia per l’ostica sfida a Molfetta, desiderosa di rivalsa dopo la sconfitta casalinga patita contro Milano e quel discusso fallo di 8 secondi fischiato a Joao nel momento cruciale del quarto set.

 

Di seguito il programma dettagliato della seconda giornata della SuperLega 2016/2017, il massimo campionato italiano di volley maschile:

VENERDÌ 7 OTTOBRE:

20.30     Bunge Ravenna vs Top Volley Latina (diretta tv su RaiSport)

DOMENICA 9 OTTOBRE:

18.00     Cucine Lube Civitanova vs LPR Piacenza (diretta tv su RaiSport)

18.00     Sir Safety Conad Perugia vs Kioene Padova (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Revivre Milano vs Azimut Modena (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Biosì Indexa Sora – Diatec Trentino (diretta streaming su Lega Volley Channel)

18.00     Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia vs Gi Group Monza (diretta streaming su Lega Volley Channel)

MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE:

20.30     Calzedonia Verona vs Exprivia Molfetta (diretta tv su RaiSport)

 

Lascia un commento

Top