Volley, SuperLega – Quarta giornata: Civitanova al comando in attesa di Perugia, Modena tutto facile, 3 tie-break!

Lube-volley-Civitanova.jpg

Primo turno infrasettimanale per la SuperLega, impegnata con la quarta giornata. Il massimo campionato italiano di volley maschile è sceso in campo con cinque partite in attesa dei posticipi che vedranno impegnate la capolista Perugia (domani contro Ravenna) e Trento (settimana prossima contro Latina). In serata i vicecampioni d’Europa hanno vinto il loro match d’esordio al Mondiale per Club.

 

Civitanova ha lasciato sul piatto un set contro un’ottima Sora, neopromossa in SuperLega che ha così conquistato il primo parziale della sua storia nel massimo campionato! E i laziali lo hanno fatto contro una favorita per lo scudetto. Onore al merito a Rosso e compagni (15 punti per Mattia al pari di Miskevich) che però sono crollati nella terza e quarta frazione di gioco.

È proprio sull’1-1 che coach Blengini ha scelto di bocciare in parte il turnover: fuori il redivivo Jiri Kovar (non si vedeva in campo da oltre un anno) e dentro Osmany Juantorena che era stato tenuto inizialmente a riposo. La Pantera ha subito fatto sentire la differenza, siglando 8 punti in una partita dominata dall’opposto Sokolov (20 punti, 3 muri) e dal martello Cebulj (18, 4 aces) ben imbeccati dal regista Christenson (3 aces).

La Lube infila così la quarta vittoria consecutiva in campionato e si conferma al comando della classifica in attesa del posticipo in cui sarà impegnata l’altra capolista Perugia, attesa dal match casalingo contro l’ostica Ravenna.

 

Modena aveva sulla carta la sfida più complessa del mercoledì e non è stata certamente una passeggiata contro Padova nonostante il tondo 3-0 finale. I Campioni d’Italia hanno dovuto annullare tre set-point nel primo parziale prima di infilare tre marcature consecutive ai vantaggi e chiudere la contesa. I veneti non si sono mai scrollati di dosso neanche nelle altre due frazioni di gioco ma i Canarini, nel ventennale della scomparsa di patron Beppe Panini (in suo onore hanno vestito le mitiche maglie della leggendaria squadra di due decenni fa), hanno sempre tenuto il pallino della partita in mano.

A fare la differenza la solidissima prestazione del centrale Max Holt, uno dei migliori nel suo ruolo al mondo. Lo statunitense si è fatto sentire con 4 stampatone e 4 aces, andando a referto con 14 punti complessivi. Positiva anche la prova di Luca Vettori (13) mentre ha faticato a decollare l’altra stella Earvin Ngapeth (7) in un ruolo di banda in cui si sono visti anche Cook (8) e Massari (7).

A Padova, che venerdì scorso aveva trascinato Trento al tie-break, non è bastato un super Maar da 18 punti (4 muri). Sono mancati Giannotti (5) e Fedrizzi (3), non serviti al meglio da Shaw che ha duellato con Orduna, ex della partita.

 

Tutti gli altri incontri di giornata si sono decisi al tie-break. Rimontone stellare di Piacenza: dopo essersi imposta su Verona annullando un match-point, questa volta ribalta la contesa dallo 0-2, cancella il punto per il successo di Molfetta e conquista la seconda vittoria consecutiva sempre da 2 punti.

Chi di tie-break perisce, di tie-break ferisce. Verona aveva perso a Piacenza tre giorni fa, oggi si impone in casa contro Monza al termine di una partita infinita con un secondo parziale interminabile vinto dai brianzoli per 37-35 che si sono poi trovati sotto per 2-1. Gli scaligeri si sono imposti grazie alla performance stellare di Mitar Djuric che brilla per la prima volta con la casacca gialloblù: l’opposto segna 26 punti (4 muri), coadiuvato dall’integerrimo Uros Kovacevic (20) parrito a spron battuto in questo avvio di stagione. Monza si ferma dopo i due successi filati su Vibo Valentia e Milano ma strappa un punto importante contro una delle big della SuperLega.

Prima vittoria stagionale per Vibo Valentia, corsara sul campo di Milano. Al PalaYamamay di Busto Arsizio, Waldo Kantor riesce a salvare una panchina tremolante grazie ai 29 punti (4 aces) dello strepitoso Filip Rejlek, top scorer assoluto della giornata di SuperLega e capace di vincere il duello a distanza con l’accreditato Sasha Starovic (26).

 

Di seguito tutti i risultati dettagliati della quarta giornata di SuperLega e la nuova classifica del massimo campionato italiano di volley maschile:

Azimut Modena vs Kione Padova         3-0 (29-27; 25-22; 25-23)

Cucine Lube Civitanova vs Biosì Indexa Sora          3-1 (25-20; 21-25; 25-15; 25-16)

Calzedonia Verona vs Gi Group Monza         3-2 (25-20; 35-37; 25-20; 16-25; 15-9)

Exprivia Molfetta vs LPR Piacenza           2-3 (25-22; 25-18; 22-25; 14-25; 14-16)

Revivre Milano vs Tonno Callipo Vibo Valentia           2-3 (25-18; 23-25; 23-25; 26-24; 11-15)

Sir Safety Conad Perugia vs Bunge Ravenna       giovedì 20 ottobre, ore 20.30

Diatec Trentino vs Top Volley Latina          giovedì 27 ottobre, ore 20.30

 

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Civitanova 12 4 4
2. Modena 11 4 4
3. Perugia 9 3 3
4. Verona 9 4 3
5. Trento 8 3 3
6. Monza 7 4 2
7. Piacenza 4 4 2
8. Padova 4 4 1
9. Molfetta 4 4 1
10. Milano 4 4 1
11. Ravenna 3 3 1
12. Vibo Valentia 2 4 1
13. Latina 1 3 0
14. Sora 0 4 0

 

(foto Lube Volley)

Lascia un commento

Top