Volley, SuperLega – Prima giornata, le pagelle: Vettori si esalta, Zaytsev festeggia, Holt spettacolare

Modena-Volley-campionato.jpg

Ieri si è disputata la prima giornata della SuperLega 2016/2017, il massimo campionato italiano di volley maschile. Di seguito le pagelle dei giocatori che si sono messi maggiormente in vista e di chi ha invece non ha brillato nel primo appuntamento stagionale.

 

LUCA VETTORI: 10. Strepitoso! Meglio di così non poteva iniziare, anche se Modena non poteva avere problemi contro la piccola Sora. L’opposto viene caricato di palloni dal regista Orduna, confermando una buona intesa all’interno della nuova diagonale, considerando anche l’assenza di Ngapeth che ha convinto il palleggiatore a insistere sul Vetto. Verrà ripagato in una maniera davvero importante con i 22 punti finale, conditi da 5 aces. Nei primi due set Luca è imprendibile: 10 punti (4 bombe dai nove metri) nella prima frazione, 9 marcature nel secondo parziale e poi ordinaria amministrazione nell’ultima parte di incontro in cui i canarini chiudono agevolmente il compitino.

 

IVAN ZAYTSEV: 9. Acclamato dalla folla nel giorno del suo 28esimo compleanno. Il PalaBanca di Piacenza torna a essere gremito a due anni di distanza dalla semifinale scudetto persa proprio contro gli umbri, gli emiliani si dimostrano combattivi ma ci pensa uno straordinario Zar a portare a casa la posta piena: 18 punti con 3 aces e 3 muri e grande festa per Perugia che vince un match di un certo peso.

 

OSMANY JUANTORENA: 8. Ordinaria amministrazione per un giocatore del suo calibro ma lo schiacciatore è protagonista indiscusso a Monza, trascinando Civitanova in maniera eccellente. La Pantera si mette in luce con 17 punti (52% in attacco), ben spalleggiato da Tsvetan Sokolov (16). Sua la serie decisiva al servizio nel primo set, suo il punto che ha chiuso la contesa, è lui a mettere il turbo nella frazione centrale.

 

MAX HOLT: 8. Conferma di essere un centrale completo, di quelli moderni, abili in tutti i fondamentali. Il 79% in attacco parla chiaro! 15 punti per lo statunitense che si esalta anche al servizio come successo in Supercoppa settimana scorsa. Una risorsa per tutta Modena, onnipresente e incisivo.

ALBERTO POLO: 8. Le sette stampatone rifilate a Milano non passano certamente inosservate. Il giovane centrale esordisce al meglio in SuperLega ma la sua Molfetta crolla in casa.

 

GIULIO SABBI: 8. Parlano solo i numeri: 27 punti, 3 aces, 3 muri, 47% in attacco. Il miglior marcatore in assoluto di questa giornata, una prestazione da urlo a livello individuale, un grande rientro da titolare in Italia ma la sua Molfetta perde in casa contro Milano.

 

TREVOR CLEVENOT: 5. Piacenza si aggrappa ai cubani ma si aspettava qualcosa in più dallo schiacciatore che invece sbaglia davvero molto (5 errori al servizio, 3 in attacco a cui si aggiungono 3 muri subiti e 3 errori in ricezione). Avrà modo di riscattarsi ma la prima uscita è stata sottotono.

MONZA: 4. Deludente prestazione casalinga per i brianzoli che non sono riusciti a brillare di fronte a un palazzetto davvero gremito. Civitanova era più forte ma ci si aspettava più combattività vista la campagna acquisti che ha portato alla corte di Falasca dei giocatori di spicco come Hirsch e Fromm.

RAVENNA: 5. Lyneel e Grozdanov giocano una buona partita in attacco ma i romagnoli commettono complessivamente troppi errori e sfigurano sul campo di Padova.

 

(foto pagina Facebook Modena Volley)

Lascia un commento

Top