Volley femminile, Serie A1 – Seconda giornata, le pagelle: classe Piccinini, Diouf si riprende, Egonu bomber

Paola-Egonu-Italia-volley-Grand-Prix.jpg

Nel weekend si è disputata la seconda giornata della Serie A1 di volley femminile. Di seguito le consuete pagelle per scoprire top e flop del turno.

 

KATARZYNA SKOWRONSKA: 10. L’opposto di Bergamo si fa grandissima e, servita ripetutamente dalla sempre ottima Leo Lo Bianco, spacca in due il campo di Scandicci schiantando a terra 26 punti con un esorbitante 56% offensivo. È soprattutto lei a regalare i tre punti che permettono alle orobiche di agguantare la vetta della classifica.

CELESTE PLAK e FRANCESCA PICCININI: 9. La Picci Nazionale è sempre eterna, ruggisce quando conta ci mette le mani in ricezione (67% senza errori), attacca in maniera convinta quando serve e porta a casa 14 punti importantissimi. L’olandese gioca di banda una partita strepitosa culminata con 20 punti e il 50% in fase offensiva. Novara ringrazia ed espugna Montichiari portandosi al comando della Serie A1.

PAOLA EGONU: 8. Siamo semplicemente di fronte a un fenomeno: 26 punti, 48% in attacco, 4 muri, 1 ace. Il Club Italia ha perso lottando sul campo di Modena, una delle candidate per il titolo. Il giovane opposto continua a stupire, ha ormai sposato completamente il “nuovo” ruolo, forza insieme alle compagne e promette bene.

VALENTINA DIOUF: 8. Si inizia a rivedere la giocatrice che convinse tutti un paio di stagioni fa. Non è certo dalla partita contro Bolzano che dipendeva l’opposto di Busto Arsizio ma portare a casa 20 punti (3 aces, 3 muri anche se solo 30% in attacco) è importante per il morale e il futuro.

LAURA HEYRMAN e GIULIA LEONARDI: 7,5. È vero che Jovana Brakocevic ci mette i punti (14) ma la centrale e il libero di Modena sono protagoniste in positivo nella vittoria della Liu Jo contro il Club Italia, combattuta nei due parziali iniziali.

FIRENZE: 8. Sotto 2-0 contro le Campionesse d’Italia, rimonta e trascina Conegliano al tie-break. Non solo: annulla quattro match-point, se ne procura uno ma sfortunatamente non riesce a fare lo sgambetto alle Pantera. Un’impresa sfiorata da parte di Sorokaite (24 punti) e compagne.

 

SCANDICCI: 5. Dopo aver espugnato il campo delle Campionesse d’Italia era lecito aspettarsi qualcosa in più dalle toscane che invece vedono violare il proprio campo da Bergamo, squadra sulla carta inferiore alla compagine guidata da big del calibro di Meijners, Havlickova, Arrighetti.

MONTICHIARI: 5. Due sconfitte consecutive, ultimo posto in classifica anche se contro Novara non hanno sfigurato.

 

Lascia un commento

Top